Un farmaco per la cheratite da Acanthamoeba

Efficace la monoterapia con poliexanide

Varie_6277.jpg

Lo studio pilota di Fase III sulla monoterapia con poliexanide 0,08% in adulti e adolescenti con cheratite da Acanthamoeba (AK) ha soddisfatto l'endpoint primario del "tasso di risoluzione clinica in un arco di tempo di 12 mesi".
Lo annuncia SIFI, la casa farmaceutica italiana che ha sviluppato il medicinale.
Il farmaco ha dimostrato un profilo di sicurezza e tollerabilitĂ  incoraggiante. Sulla base di questi risultati, SIFI richiederĂ  una procedura di valutazione accelerata e prevede di presentare nella prima metĂ  del 2022 una domanda di autorizzazione all'immissione in commercio (AIC) presso l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) per la monoterapia con poliexanide 0,08% nell'ambito della procedura centralizzata per la designazione di medicinali orfani.
I risultati della fase III costituiscono un traguardo importante nell'affrontare l'enorme bisogno insoddisfatto di trattare la ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | cheratite, poliexanide, Acanthamoeba,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184389 volte