Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 14:54:38, in Lettera S, visto n. 701 volte)
In anatomia, sottile membrana di origine connettivale che avvolge ciascuna delle fibre di un muscolo striato. E' una membrana estensibile e contiene la sostanza contrattile di una fibra muscolare. La sua funzione è quella di ricevere e condurre stimoli. Sul sarcolemma si trova anche un'importante proteina denominata distrofina. Se presenti, le alterazioni della stabilità e del sistema di riparazione della membrana sarcolemmale avere come conseguenza forme di distrofia muscolare, di cui la più grave, detta di Duchenne, ha origine da una mutazione nel gene che codifica per la distrofina, la cui trasmissione è legata al cromosoma X.
 
Di dermatologia (del 05/01/2013 @ 12:18:44, in Lettera S, visto n. 1636 volte)
La sarcoidosi è una malattia rara e multisistemica caratterizzata da granulomi epitelioidi in uno o più organi. Quando interessa solo la cute, si parla di sarcoidosi cutanea, di cui si conoscono diverse varianti dermatologiche (es. sarcoidosi a piccoli noduli, a grandi noduli, dermoepidermica, giovanile, sottocutanea, etc). Un checkup specialistico multidispiplinare, consente di ricercare eventuali segni di sarcoidosi sistemica.
 
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 14:06:30, in Lettera S, visto n. 736 volte)
Detto anche saprofito o commensale, è un microrganismo eterotrofo, che si nutre delle sostanze organiche presenti nell'ambiente, ricavandole dai residui di altri organismi, come ad esempio la lettiera dei boschi, il legno marcescente e l'humus. Fanno parte di questo tipo di organismi molti batteri e funghi.
 
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 14:01:11, in Lettera S, visto n. 694 volte)
Sensazione causata da parte di certe sostanze sull'apparato gustativo (inteso non solo come senso del gusto, ma anche come odorato e sensazioni tattili e visive provocate dall'assunzione di un alimento). Il sapore costituisce, quindi, la percezione che nasce dal processo integrativo di più componenti sensoriali da parte del cervello. I sapori fondamentali sono quattro: dolce, amaro, salato e acido, in base al tipo di proteina atta a recepire una particolare componente del sapore. Sulla superficie della lingua, le zone di sensibilità ai diversi sapori sono disposte in questo modo: la punta è maggiormente sensibile al dolce; i bordi all'acido; la base all'amaro; per il salato invece la sensibilità è omogenea. Le cellule gustative sono capaci di percepire tutti i sapori fondamentali, anche se possiedono preferenza per uno soltanto; le papille gustative, invece, possiedono sempre la stessa sensazione, al di là del sapore stimolante.
 
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 13:54:38, in Lettera S, visto n. 702 volte)
Prodotto cosmetico che si ottiene mescolando grassi di origine animale e vegetale con soda caustica, e utilizzato per la detersione della pelle. Se sfregato con acqua, si crea una schiuma che lega a sé lo sporco, e viene in seguito sciacquata via con acqua. Si trova in genere sotto forma di panetto solido, ma può avere amche una forma liquida, solitamente più igienica. Il sapone classico in genere non è neutro, bensì tendenzialmente basico. Per questo, se si vuole rispettare il giusto equilibrio idro-acido-lipidico della pelle è consigliabile preferire detergenti "non saponi", contenenti sostanze che non alterano il pH fisiologico della pelle.
 
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 13:46:30, in Lettera S, visto n. 948 volte)
E' basata sulla proprietà della proteina amiloide (componente P) di raccogliersi sulla superficie dei depositi preesistenti di questa sostanza. se marcata con un radioisotopo come lo Iodio-123, si possono localizzare i depositi patologici nei soggetti colpiti da amiloidosi.
 
Di riccardo (del 31/01/2014 @ 18:47:39, in Lettera S, visto n. 1143 volte)
Dotto pancreatico secondario che accoglie le secrezioni di parte della testa del pancreas per poi confluire nel dotto principale di Wirsung. Può essere funzionante o meno, e sbocca indipendentemente a livello duodenale, con una papilla situata superiormente rispetto allo sfintere di Oddi.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (506)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< novembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate