Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:06:09, in Lettera L, visto n. 952 volte)
È una tecnica che analizza il latte anziché il siero di sangue per effettuare accertamenti diagnostici. Di solito si usa per individuare alcune malattie infettive, nelle quali i germi si localizzano nelle ghiandole mammarie (per esempio la brucellosi). Il principio e la tecnica sono gli stessa della sierodiagnosi.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:14:06, in Lettera L, visto n. 2226 volte)
Produzione di latte da parte della ghiandola mammaria. La montata lattea inizia di solito 3 o 4 giorni dopo il parto, il latte si sostituisce al colostro. La lattogenesi è regolata da diversi fattori ormonali. Gli estrogeni e il progesterone diminuiscono e sbloccano la produzione di prolattina, che stimola la ghiandola mammaria.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:22:42, in Lettera L, visto n. 2210 volte)
Mantenimento della produzione di latte durante il periodo dell’allattamento. Regolata dall'ormone prolattina e dal continuo svuotamento della ghiandola mammaria grazie alla suzione operata dal neonato.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:33:25, in Lettera L, visto n. 916 volte)
Zucchero formato da glucosio e galattosio. È contenuto primariamente nel latte dei mammiferi. Il lattosio per essere assorbito dall'intestino deve essere scisso nei due zuccheri semplici che lo compongono. Questa reazione è ad opera dell'enzima lattasi.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:24:30, in Lettera L, visto n. 1142 volte)
Presenza di lattosio nelle urine. È un fenomeno normale negli ultimi giorni di gravidanza, o durante l’allattamento. In casi diversi può essere la manifestazione di un deficit congenito del metabolismo, caratterizzato dalla mancanza dell'enzima che metabolizza il lattosio, la lattasi. Chi ha questo deficit e introduce lattosio nella dieta ha disturbi quali dolori intestinali e diarrea, la situazione si risolve eliminando il lattosio dall'alimentazione.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 12/01/2011 @ 12:34:26, in Lettera L, visto n. 920 volte)
Zucchero disaccaride. Viene digerito dai batteri del colon producendo acido lattico, acido acetico e acido formico, provocando così aumento della pressione osmotica nel lume intestinale con conseguente richiamo di acqua. Esercita un'azione lassativa.
 
Di medicina (del 15/09/2007 @ 18:42:05, in Lettera L, visto n. 1796 volte)
Termine risalente a Paracelso che indica una preparazione officinale di oppio che contiene l'1% di morfina. Può essere somministrato per via orale con funzioni sedative e antidiarroiche oppure utilizzato come analgesico per applicazioni cutanee.
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (506)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< luglio 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate