Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 20/01/2011 @ 16:53:52, in Lettera I, visto n. 834 volte)
È una tecnica diagnostica che viene eseguita in ambulatorio, senza alcuna preparazione farmacologia e anestesia, la paziente assume la stessa posizione di una visita ginecologica. Lo scopo è quello di visualizzare la cavità uterina attraverso un sottile endoscopio a fibre ottiche, l'isteroscopio, introdotto nel canale cervicale. L'isteroscopia viene utilizzata nel caso di: sanguinamenti uterini anomali, polipi e fibromi presenti nella cavità uterina, sterilità e abortività, sospetto di malformazioni uterine, pap test ed esami citologici alterati, controllo nelle donne che fanno terapia ormonale sostitutiva in menopausa o dopo interventi per cancro alla mammella, diagnosi precoce di iperplasia endometriale, ritenzione di spirale, isterosalpingografie patologiche, nonché monitaraggio delle pazienti a rischio oncologico (obesità, diabete, policistosi ovarica).
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 27/01/2011 @ 13:08:58, in Lettera I, visto n. 1581 volte)
È l'incisione chirurgica della parete dell'utero. Si esegue nel taglio cesareo per estrarre il feto, in caso di mioma interessante la cavità uterina, o nella chirurgia riparativa di malformazioni uterine.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 27/01/2011 @ 14:37:58, in Lettera I, visto n. 833 volte)
È un aminoacido diffuso in natura. Si trova in forti concentrazioni nella globina, la componente proteica dell'emoglobina, e nelle proteine degli istoni.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 27/01/2011 @ 14:37:19, in Lettera I, visto n. 944 volte)
Cellula presente nei tessuti connettivi dell’organismo che ha la capacità di inglobare nel proprio citoplasma detriti cellulari, prodotti di disfacimento dei tessuti, o materiali estranei penetrati nell’organismo. Il termine è praticamente sinonimo di macrofago. Gli istiociti presenti nei tessuti derivano dai monociti circolanti nel sangue.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 18/02/2011 @ 12:50:50, in Lettera I, visto n. 1691 volte)
Vedi Dermatofibroma.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 27/01/2011 @ 14:36:40, in Lettera I, visto n. 1036 volte)
Insieme di malattie caratterizzate dalla proliferazione di cellule appartenenti al compartimento monocitico-macrofagico. Esistono forme reattive, secondarie a malattie infettive, forme neoplastiche (istiocitosi maligna o reticulosi midollare istiocitaria) e forme da causa ignota, chiamate istiocitosi X, che interessano le ossa, le mucose e i polmoni.
 
Di Dr.ssa Maglioni (del 27/01/2011 @ 14:36:02, in Lettera I, visto n. 944 volte)
Termine anatomico che indica la porzione ristretta di un organo, compresa tra due parti più grandi. Ad esempio l'istmo della tiroide, della tuba, dell'utero, dell'aorta, etc).
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (505)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (346)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (313)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< febbraio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
             
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate