Silimarina
Di medicina (del 17/09/2007 @ 15:57:10, in Lettera S, visto n. 3926 volte)
La silimarina è un composto di flavonolignani formato da silibina, silicristina e silidianina. Si trova in molte piante e in particolar modo nel cardo mariano, pianta utilizzata per le sue proprietà fitoterapiche nei confronti del fegato. In effetti, le capacità epatoprotettive della silimarina sono state dimostrate più volte; la sostanza appare in grado di aumentare la sintesi delle proteine epatiche e di inibire quella dei radicali liberi. Viene utilizzata come coadiuvante nel trattamento di epatiti e intossicazioni epatiche. Non ha particolari controindicazioni, se non un certo effetto lassativo quando viene assunta in dosi elevate.