Accomodazione
Di riccardo (del 20/02/2015 @ 16:55:53, in Lettera A, visto n. 649 volte)
Meccanismo grazie al quale l occhio mette a fuoco oggetti che si trovano a distanze diverse aumentando la convessita del cristallino ossia modificandone la curvatura delle superfici tramite la contrazione dei muscoli ciliari. Nella condizione di riposo accomodativo e la presenza di fibre del muscolo ciliare rilasciate il potere convergente del cristallino è minimo permettendo così di mettere a fuoco solo oggetti collocati all'infinito cioè oltre i 6 metririspetto all'occhio umano. Per accomodazione alla luce viene definito l'adattamento dell' occhio all'intensita luminosa, regolato da un'apertura della pupilla maggiore o minore.