Encondroma
Di riccardo (del 13/03/2014 @ 15:37:11, in Lettera E, visto n. 1176 volte)
Tumore molto frequente, costituito da proliferazione cartilaginea che si sviluppa prevalentemente all'interno di un osso (encondroma interno) o più di rado all'esterno (encondroma esterno). Frequenti localizzazioni si verificano alle metafisi prossimali di omero e di femore, così come alle ossa tubulari della mano (prime falangi e metacarpi). A livello radiografico appare come un'area di osteolisi con limiti netti rispetto alla corticale. In genere presentano un'evoluzione è benigna, ma è possibile la degenerazione maligna a condrosarcoma nei casi in cui la calcificazione è più intensa. Il trattamento è chirurgico e prevede lo svuotamento e lo stipamento della cavità con innesti ossei.