Pentamidina.
Di riccardo (del 13/02/2014 @ 12:27:30, in Lettera P, visto n. 633 volte)
Farmaco chemioterapico antiprotozoario impiegato nelle infezioni gravi, per esempio da tripanosomiasi africana e da leishmaniosi viscerali, che non rispondono ad altri chemioterapici. In alternativa all'associazione trimetoprim-sulfametossazolo, la pentamidina è inoltre il farmaco di scelta per il trattamento e la profilassi della polmonite da Pneumocystis carinii, l'infezione opportunista più comune nei pazienti affetti da AIDS. Può dare ipoglicemia e ipotensione. Per evitare dolori locali e ascessi, viene preferibilmente somministrata per via endovenosa, lentamente e sotto stretto controllo medico.