Genito Sensory Analyzer (GSA)
Di dr.ssa Anna Carderi (del 13/02/2014 @ 12:22:55, in Lettera G, visto n. 1570 volte)
Strumento diagnostico compiuterizzato, consente una diagnosi differenziale tra disfunzione erettile neurogena o psicogena. La disfunzione erettile neurogena è associata alla mancanza di fibre nervose autonome di piccolo calibro che possono essere valutate tramite il GSA. Il GSA rappresenta una valida alternativa al Biotesiometro. Il Genito Sensory Analyze fornisce le misurazioni quantitative della sensibilità delle zone cutanee studiate e può essere utilizzato come nuovo strumento diagnstico per le disfunzioni neurologiche. Questo strumento diagnostico ci permette di indagare le vie neurologiche responsabili della sensibilità vibratoria e termica (caldo-freddo); il riscontro di alti valori di soglia sensoriale ci induce a studiare il paziente (in genere diabetico od alcolista ) con l'esecuzione di test neurologici più approfonditi ( studio dei potenziali sacrali evocati, velocità di conduzione del nervo dorsale del pene, risposta simpatico-cutanea, potenziali evocati somatoestesici del nervo dorsale del pene). Il GSA trova una importante applicazione per quanto riguarda lo studio delle Disfunzioni Sessuali Femminili intra e perivaginali comprese le sensibilità del clitoride.