Sapore
Di riccardo (del 03/02/2014 @ 14:01:11, in Lettera S, visto n. 680 volte)
Sensazione causata da parte di certe sostanze sull'apparato gustativo (inteso non solo come senso del gusto, ma anche come odorato e sensazioni tattili e visive provocate dall'assunzione di un alimento). Il sapore costituisce, quindi, la percezione che nasce dal processo integrativo di più componenti sensoriali da parte del cervello. I sapori fondamentali sono quattro: dolce, amaro, salato e acido, in base al tipo di proteina atta a recepire una particolare componente del sapore. Sulla superficie della lingua, le zone di sensibilità ai diversi sapori sono disposte in questo modo: la punta è maggiormente sensibile al dolce; i bordi all'acido; la base all'amaro; per il salato invece la sensibilità è omogenea. Le cellule gustative sono capaci di percepire tutti i sapori fondamentali, anche se possiedono preferenza per uno soltanto; le papille gustative, invece, possiedono sempre la stessa sensazione, al di là del sapore stimolante.