Sala operatoria
Di riccardo (del 24/01/2014 @ 18:07:20, in Lettera S, visto n. 767 volte)
Ambiente asettico, fornito di strumentazioni per l'anestesia, la chirurgia e la rianimazione, che presenta, al centro, il tavolo operatorio, sovrastato da una lampada scialitica (che non genera ombre). Collegata alla sala operatoria è la zona preoperatoria, dove vengono depositati i materiali necessari agli interventi, ed avviene la preparazione dei chirurghi ed espletati alcuni preliminari anestesiologici, quali blocchi epidurali, iniezioni di preanestetici ecc. La sala operatoria si trova spesso in un complesso più vasto di ambienti, denominato blocco chirurgico, in cui ci sono anche locali per lo sviluppo di lastre o per l'esame istologico di biopsie eseguite durante l'intervento. In alcuni ospedali la sala operatoria è coperta da una cupola trasparente che serve a separala separa da un anfiteatro dove gli studenti possono assitere ai vari interventi chirurgici.