Claritromicina
Di medicina (del 13/07/2022 @ 12:47:14, in Lettera C, visto n. 2928 volte)
La claritromicina è un macrolide attivo contro una vasta gamma di batteri su cui agisce interferendo con la loro sintesi proteica. Č indicata in svariate infezioni causate da patogeni sensibili alla claritromicina stessa, nelle quali è in grado di portare rapidamente alla risoluzione dei sintomi.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

1) INFEZIONI DEL TRATTO RESPIRATORIO SUPERIORE · Rinosinusite acuta e riacutizzazioni di rinosinusite cronica Agenti eziologici più coinvolti: Streptococcus pneumoniae, Haemophilus influenzae, Moraxella catarrhalis, Mycoplasma pneumoniae, Chlamydia pneumoniae) · Faringiti acute e tonsilliti Agenti eziologici più coinvolti: Streptococcus pyogenes, Chlamydia pneumoniae, Mycoplasma pneumoniae).
2) INFEZIONI ODONTOSTOMATOLOGICHE ACUTE O CRONICHE (pulpite, gengivite, parodontite) · Batteri più frequentemente coinvolti: Fusobacterium nucleatum, Porphyromonas gingivalis, Prevotella intermedia, Actinomyces spp, Bacteroides spp., Eikenella corrodens, Peptostreptococcus spp., Actinobacillus actinomycetemcomitans, Streptococcus mutans.
3) INFEZIONI DEL TRATTO RESPIRATORIO INFERIORE (bronchiti, polmoniti batteriche o atipiche) · Riacutizzazioni BPCO Principali agenti eziologici associati: Streptococcus pneumoniae, Haemophilus influenzae, Moraxella catarrhalis). · Polmonite acquisita in comunità (CAP) Principali agenti coinvolti nei pazienti ambulatoriali: Streptococcus pneumoniae, Mycoplasma pneumoniae, Haemophilus influenza Chlamydophila pneumoniae).
4) INFEZIONI DI CUTE E ANNESSI DI GRAVITĀ LIEVE-MODERATA · Impetigine, erisipela, follicolite, foruncolosi e ferite infette Principali batteri coinvolti: Staphylococcus aureus o Streptococcus pyogenes.
5) INFEZIONI MICOBATTERICHE · Localizzato o diffuse, sostenute da Mycobacterium avium e Mycobacterium intracellulare · Localizzate dovute a Mycobacterium chelonae, fortuitum o kansasii.
6) ULCERA PEPTICA · In presenza di riduzione dell'acidità gastrica, claritromicina è indicata nell'eradicazione dell'Helicobacter pylori, con decremento della ricorrenza dell'ulcera peptica.

FORMULAZIONI: cpr 250 mg, cpr 500 mg, granulato per sospensione orale 250 mg, granulato per sospensione orale 500 mg.

Farmaci
Klacid, Macladin, Veclam. Indicazioni
Trattamento delle infezioni da germi sensibili del tratto rino-faringeo (laringiti, faringiti, tonsilliti), dei seni paranasali, del tratto respiratorio inferiore (bronchite, polmonite batterica, polmonite atipica) e delle otiti. Infezioni della pelle come impetigine, erisipela, follicoliti, foruncolosi e ferite infette. Controindicazioni Controindicata durante la gravidanza, nel periodo di allattamento, nei casi di allergia ai macrolidi e in concomitanza con la somministrazione di cisapride, pimozide, terfenadina. Essendo metabolizzata a livello epatico e renale è necessario usare cautela nella somministrazione in pazienti con insufficienza epatica e renale. Interazioni Sono conosciute le interazioni con omeprazolo, pimozide, simvastatina. Tacrolimus, terfenadina, fenitoina, ritonavir, anticoagulanti, antiistaminici non sedativi, carbamazepina, cisapride, digitalici, alcaloide dell'ergot, teofillina, rifampicina, rifabutina.