Laringite
Di medicinasalute (del 05/07/2012 @ 20:51:29, in Lettera L, visto n. 1052 volte)
Processo di tipo infiammatorio acuto o cronico della laringe. La laringite può avere un decorso acuto e cronico. La prima è caratterizzata da forme catarrale, edematosa, suppurativa o pseudomembranosa; tra i sintomi si riscontrano raucedine, disfonia, tosse secca e stizzosa; come terapia possono essere fatte inalazioni balsamiche, o antibiotici, vitamine, cortisonici. Malattie dell'età infantile, carenze vitaminiche (vitamine A e del gruppo B) , gravidanza, malattie del ricambio (diabete mellito, gotta), errate impostazioni vocali, inquinamento dell'aria, fumo, infiammazioni laringee recidivanti o croniche sono invece le condizioni predisponenti per la laringite cronica aspecifica. Tra le cause che la determinano si riscontrano: processi infiammatori acuti o recidivanti laringei e processi suppurativi cronici naso-sinusali; ci sono forme diffuse e circoscritte. Come sintomi si hanno disfonia, tosse, parestesie laringo-faringee, rara dispnea; la terapia è causale. Si hanno anche laringiti croniche specifiche e papillomatosi multiple, che presentano come sintomi disfonia, dispnea edisfagia, in base alle strutture che vengono colpite