Urobilinogeno
Di bob (del 13/01/2012 @ 13:13:10, in Lettera U, visto n. 2217 volte)
Sostanza incolore che si forma nell’intestino per azione della flora batterica. La misurazione dell'urobilinogeno sierico o urinario è utile per valutare la funzione epatica e biliare. Un aumento dell'urobilinogeno si può verificare in caso di una maggiore produzione dello stesso (per esempio in caso di emolisi), in cui il fegato non riuscendo ad espellere tutto l'urobilinogeno fa si che questo torna dalla circolazione epatica nella bile; o in qualsiasi condizione che determini un'incapacità del fegato di rimuovere adeguatamente l'urobilinogeno dal circolo portale (come nel caso di epatite o cirrosi epatica). Questo dato non può essere valutato singolarmente ma deve essere inserito in una valutazione più ampia e complessa da parte di un medico.