Rinite allergica
Di Dr.ssa Maglioni (del 14/02/2011 @ 13:23:34, in Lettera R, visto n. 1047 volte)
Raffreddore provocato da alcune sostanze (allergeni), in soggetti che ne sono allergici. Il primo contatto con le sostanze in questione innesca negli allergici la formazione di un particolare tipo di anticorpi, le IgE, sulla superficie dei globuli bianchi. I successivi contatti innescano poi la liberazione da parte dei mastociti e dei granulociti basofili di una serie di sostanze, tra cui l'istamina, che danno vita alla reazione allergica. I sintomi caratteristici della rinite allergica sono: starnuti, prurito nasale, abbondante secrezione nasale liquida, congestione nasale. Spesso si ha anche lacrimazione e prurito oculare. Il riconoscimento dell'allergene in caso riniti periodiche si effettua attraverso esame del sangue con dosaggio delle IgE totali (PRIST) e l'esame delle IgE specifiche verso determinati allergeni (RAST). Si utilizzano inoltre test cutanei, con i quali si pongono a contatto della cute quantità minime dei sospetti allergeni, in genere sotto forma di estratti acquosi, e si valuta l'intensità della reazione cutanea scatenata.