Rigetto
Di Dr.ssa Maglioni (del 14/02/2011 @ 12:38:13, in Lettera R, visto n. 959 volte)
Insieme dei fenomeni immunologici che si verificano nell'organismo che abbia subito un trapianto di organi o tessuti e che determinano la non riuscita del trapianto stesso. Il rigetto è provocato dall'attivazione del sistema immunitario del ricevente che riconosce particolari molecole che si trovano sulla superficie delle cellule del tessuto od organo trapiantato (HLA). HLA è l'acronimo di Human Leucocyte Antigen, ovvero antigene leucocitario umano, è un complesso di glicoproteine presenti sulla superficie dei leucociti e di altre cellule. Ogni individuo ha il suo specifico HLA. Si una l'espressione “antigeni di istocompatibilità” perché sono responsabili della compatibilità tissutale, e quindi dell'accettazione o del rigetto di organi provenienti trapiantati da un altro organismo. Per la riuscita di un trapianto è indispensabile che l'HLA del donatore e del riceventi siano quanto più possibile simili. Quando non è disponibile come donatore un gemello monozigote si ricerca, con esami di tipizzazione tissutale, un donatore che condivida con il ricevente il maggior numero di determinanti HLA. Inoltre la risposta immunitaria viene appositamente repressa con un trattamento immunosoppressivo.