Glomerulonefrosi
Di Dr.ssa Maglioni (del 28/12/2010 @ 12:10:46, in Lettera G, visto n. 1643 volte)
Detta anche sindrome nefrosica, è un'alterazione degenerativa della struttura dei glomeruli renali, con aumento della loro permeabilità, tale da determinare una perdita continua di proteine del sangue (principalmente albumina) con l'urina, e la ritenzione di acqua. Può essere causata da una precedente glomerulopatie o da avvelenamenti (mercurio, bismuto, antiparassitari). Il tratto distintivo della sindrome è la presenza di edemi, cioè del gonfiore dovuto all'imbibimento dei tessuti da parte dell'acqua. ╚ un edema particolarmente molle: premendo con un dito, rimane sulla pelle un'impronta che scompare lentamente. Gli edemi al mattino, sono più evidenti al volto e in particolare attorno agli occhi; alla sera, a livello delle gambe e soprattutto delle caviglie. La diagnosi si avvale dell'esame delle urine che rivela proteinuria (soprattutto albuminuria) e nel sangue è presente ipoalbuminemia. La terapia si basa su norme dietetiche quali la riduzione dell'apporto di sale con gli alimenti e la somministrazione di diuretici a dosi moderate.