Recettori retinici ipRCG. -
Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

\\ Enciclopedia Medica : Articolo
Recettori retinici ipRCG.
Di riccardo (del 25/02/2014 @ 12:30:29, in Lettera R, visto n. 587 volte)


Secondo i ricercatori della Brown University, che per primi avevano individuato i nuovi fotorecettori misteriosi ('battezzati' ipRGC), queste cellule sono in grado di adattarsi alle variazioni di luce, anche se in un modo piu' sottile e lento rispetto ai ben noti 'cugini' presenti nella retina umana, i coni e i bastoncelli. E servono al cervello per capire la differenza fra giorno e notte. Una scoperta che, si legge su 'Neuron', ha sorpreso gli stessi ricercatori guidati da David Burson: all'inizio, infatti, si pensava che queste nuove cellule dell'occhio si comportassero in modo del tutto diverso. Lo studio Usa fornisce ulteriori prove del fatto che, negli occhi umani, lavorano sistemi complementari in collegamento con il cervello. Coni e bastoncelli, infatti, comunicano rapidamente i cambiamenti di luminosita', segnali che ci permettono ad esempio di 'catturare' con lo sguardo un pallone chiaro che attraversa il cielo. I nuovi fotorecettori, invece, funzionano in un altro modo. In pratica dicono al cervello se e' notte o giorno. ''Queste cellule - spiega Berson - agiscono come un metro su una macchina fotografica, e dicono al cervello di stringere la pupilla in base alla quantita' di luce registrata nel corso del tempo''. Il ricercatore ha scoperto le nuove cellule tre anni fa. Sono presenti nell'occhio in un numero non superiore a 2.000 e hanno un collegamento diretto col cervello. Spediscono, infatti, segnali elettrici all'area cerebrale che regola la pupilla e alla regione che controlla il nostro orologio biologico. Insomma, si sono rivelate importanti anche per sonno, veglia, produzione ormonale, temperatura corporea e altre funzioni vitali. La ricerca di Berson e' stata finanziata dai National Institutes of Health Usa.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Commenti
Inserire solo modifiche al testo citato. Per le domande ai medici Inseriscile nel forum medico
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA

QUI Non inserire domande. Solo modifiche alla voce
Link per andare sul forum dei medici

Soprannome o nickname
Link


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (506)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< giugno 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie pi¨ cliccate