Staminali dai villi coriali

Crioconservazione ed estrazione post partum, ora si può

Crioconservare le cellule staminali estratte da villi coriali anche dopo il parto adesso si può. Ad annunciare il metodo in anteprima assoluta alla Fiera mondiale delle Biotecnologie che si apre oggi a Chicago, è la Biocell Center, specialista mondiale nel campo della crioconservazione delle cellule staminali del liquido amniotico e dei villi coriali.
La scoperta di tale metodo rappresenta una novità enorme poiché queste cellule staminali sono molto “giovani” - e quindi simili alle embrionali - e al contempo non comportano né problemi etici, né difficoltà di raccolta. Infatti possono essere prelevate da un piccolo pezzo di placenta una volta terminato il parto e conservate, in maniera perfettamente sterile, condizione molto importante.
A rendere la scoperta di tale metodo ancora più dirompente il fatto che le cellule staminali dei villi coriali potrebbero essere utilizzate dal bambino stesso quando sarà adulto o ne avrà bisogno: cioè sarà possibile l'utilizzo per se stessi delle proprie cellule staminali fetali.
Tutti questi elementi rendono l'annuncio di Biocell Center una novità di rilievo internazionale, ma di matrice tutta italiana, avendo Biocell Center sede in Lombardia - oltre che a Boston negli USA - e avendo condotto le ricerche durate due anni in collaborazione con istituti pubblici e privati sia a Milano che a Roma.
“Conservare le cellule staminali da villi coriali al parto è una possibilità che apre enormi autostrade ai ricercatori e ai medici di tutto il mondo, impegnati nell'utilizzo delle cellule staminali - afferma Edoardo Borgo, manager di Biocell Corporation - anche perché la staminalità e le caratteristiche biologiche di queste cellule potrebbero rendere efficaci cure che oggi, con staminali adulte o di un soggetto donatore, non funzionano o funzionano meno".

Andrea Sperelli


Notizie correlate