Anomalie elettrolitiche associate ai disturbi alimentari

La presenza delle anomalie può essere un fattore predittivo

Uno studio apparso su Jama Network Open afferma che la presenza di anomalie elettrolitiche in soggetti sani può essere un fattore predittivo di futuri disturbi alimentari.
«I disturbi alimentari portano a un aumento della mortalità e a una ridotta qualità della vita. Sebbene le presentazioni acute dei disturbi alimentari coinvolgano frequentemente anomalie elettrolitiche, non è noto se queste ultime possano precederne la futura diagnosi», afferma Gregory Hundemer della University of Ottawa, autore principale dello studio.
Gli scienziati hanno cercato di scoprirlo analizzando i dati di 6.970 soggetti con disturbi alimentari messi a confronto con altri 27.878 individui della stessa età e sesso, ma senza quella diagnosi.
In entrambi i casi erano disponibili i dati su misurazioni elettrolitiche ambulatoriali fra 3 anni e 30 giorni prima della data di una diagnosi di disturbo alimentare. Gli esperti hanno valutato qualsiasi anomalia elettrolitica, definita come un risultato anomalo per un composito di ipokaliemia, iperkaliemia, iponatriemia, ipernatriemia, ipomagnesemia, ipofosfatemia, acidosi o alcalosi metabolica.
In totale, il 18,4% dei soggetti con disturbo alimentare presentava un'anomalia elettrolitica precedente alla diagnosi rispetto al 7,5% delle persone senza malattia. Il tempo mediano trascorso dalla rilevazione della prima anomalia elettrolitica alla diagnosi di disturbo alimentare è stato di 386 giorni.
L'analisi dei dati ha mostrato che ipokaliemia, iperkaliemia, iponatriemia, ipernatriemia, ipofosfatemia e alcalosi metabolica erano associate a un rischio più elevato di disturbi alimentari. «Nel nostro studio un'anomalia elettrolitica ambulatoriale presente da tre anni a 30 giorni prima della diagnosi era associata a probabilità 2,1 volte più elevate di ricevere una successiva diagnosi di disturbo alimentare, una differenza significativa dal punto di vista statistico», concludono gli autori.

Fonte: Jama

24/11/2022 17:00:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate