Vaiolo delle scimmie, verso l'estensione di Imvanex

Approvato nel 2013 per la prevenzione del vaiolo umano

Il comitato per i medicinali per uso umano dell'Ema - l'Agenzia europea del farmaco - ha raccomandato l'estensione dell'indicazione del vaccino Imvanex, approvato nel 2013 per la prevenzione dal vaiolo umano, per la protezione dal vaiolo delle scimmie.
Imvanex contiene una forma viva modificata del virus Vaccinia “Vaccinia Ankara”, correlato al virus del vaiolo. La raccomandazione si basa sui dati di diversi studi su modello animale che hanno dimostrato la capacità del vaccino di proteggere i primati non umani vaccinati con Imvanex dal virus del vaiolo delle scimmie.
Da questi dati il comitato ritiene si possa dedurre la probabile efficacia di Imvanex anche nell'uomo.
Per questo, i ricercatori cercheranno di confermare l'efficacia del vaccino contro il vaiolo delle scimmie grazie a uno studio osservazionale che sarà condotto durante la presente epidemia della malattia in corso in Europa.
Il profilo di sicurezza del medicinale è favorevole, con effetti collaterali da lievi a moderati, e il comitato dell'Ema ha concluso che i benefici del medicinale sono maggiori dei rischi.

22/07/2022 15:10:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate