Nuovo anticoncezionale? Un'iniezione da fare agli uomini

In sperimentazione una tecnica inedita per evitare gravidanze indesiderate

Niente pillole né «pilloli». Fra poco si potranno evitare gravidanze indesiderate grazie a una puntura. E a riceverla non saranno le donne, ma gli uomini. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism da scienziati provenienti da diverse università e coordinati dall'Organizzazione mondiale della sanità.
«Lo studio - spiega Mario Philip Reyes Festin, dell'Oms - ha rilevato che è possibile somministrare un contraccettivo ormonale agli uomini per ridurre il rischio di gravidanze non pianificate nelle partner. I nostri risultati hanno confermato l'efficacia di questo metodo, già precedentemente osservata in piccoli studi».
Nel trial di fase II, 320 uomini fra i 18 e i 45 anni di età sono stati sottoposti a test iniziali per verificare che avessero una produzione di spermatozoi nella norma.
Poi hanno ricevuto 200 milligrammi di un progestinico a lunga durata d'azione chiamato noretisterone enantato e 1000 milligrammi di un androgeno chiamato testosterone undecanoato. Le iniezioni sono state somministrate a distanza di 8 settimane, per 56 settimane in tutto.
I dati indicano che gli ormoni sono in grado di ridurre il numero di spermatozoi a meno di 1 milione/ml entro 24 settimane in 274 dei partecipanti. In termini percentuali, quindi, l'efficacia dell'anticoncezionale si è attestata al 96%.
Tuttavia, si sono manifestati eventi avversi abbastanza seri, soprattutto depressione e disturbi dell'umore. «Anche se le iniezioni sono apparse efficaci nel ridurre il tasso di gravidanza, la combinazione di ormoni deve essere studiata di più per arrivare a un migliore equilibrio tra efficacia e sicurezza», hanno concluso i medici.

31/10/2016 12:30:00 Andrea Sperelli

Notizie correlate

L’efficacia della pillola contraccettiva Zoely

  • Pubblicati i risultati di un ampio studio sul contraccettivo
    (Continua)




Long Covid, le conseguenze sull’intestino

  • I disturbi gastrointestinali permangono a lungo nei soggetti
    (Continua)




Un gel anticoncezionale che paralizza gli spermatozoi

  • Nuovo metodo si rivela efficace in fase di sperimentazione
    (Continua)




AstraZeneca, le donne che prendono la pillola rischiano?

  • Dubbi alimentati dal fatto che la pillola aumenta di per sé il rischio di trombi
    (Continua)




Gli antibiotici riducono l’effetto della pillola

  • I farmaci aumenterebbero il rischio di gravidanze indesiderate
    (Continua)




La pillola anticoncezionale da prendere una volta al mese

  • Allo studio nuova formulazione che scongiuri le dimenticanze
    (Continua)




Essure pericoloso, ritirato il contraccettivo permanente

  • Dopo l’Europa, anche negli Stati Uniti il dispositivo finisce fuori legge
    (Continua)




I contraccettivi ormonali non aumentano il rischio di cancro

  • Studio smentisce il nesso con l’insorgenza del tumore al seno
    (Continua)




Pillola dei 5 giorni dopo, è boom

  • Aumento record delle vendite dopo la liberalizzazione
    (Continua)




Nuovo anticoncezionale? Un'iniezione da fare agli uomini

  • In sperimentazione una tecnica inedita per evitare gravidanze indesiderate
    (Continua)




Levonorgestrel ed estrogeni, meno rischi per il cuore

  • Sono i contraccettivi più sicuri a livello cardiovascolare
    (Continua)




Un anello vaginale protegge le donne dall'Hiv

  • Il dispositivo contiene la dapivirina, antivirale che blocca l'infezione
    (Continua)




Meno gravidanze indesiderate grazie a pillola sottocutanea

  • Fondamentale anche la formazione degli operatori sanitari
    (Continua)




Rischio coaguli per la pillola di terza generazione

  • Pillole a base di drospirenone più pericolose delle altre
    (Continua)




La contraccezione nelle donne con diabete





Il contraccettivo si fa digitale





Più informazione sulla contraccezione





Zyxelle, la pillola per la pillola

  • Un integratore per favorire l’utilizzo in Italia della pillola anticoncezionale
    (Continua)




L'iperico rende meno efficaci gli anticoncezionali

  • Aumentano le possibilità di gravidanza con un'assunzione associata
    (Continua)