Gli antibiotici riducono l’effetto della pillola

I farmaci aumenterebbero il rischio di gravidanze indesiderate

Uno studio pubblicato su BMJ Evidence Based Medicine rivela che gli antibiotici ad ampio spettro interferirebbero con l’effetto dei contraccettivi orali, riducendone l’efficacia e aumentando di conseguenza il rischio di gravidanze indesiderate.
Lo studio, firmato da Robin Ferner della University of Birmingham, riprende un’idea sostenuta fin dagli anni 70. Gli scienziati inglesi hanno messo a confronto la frequenza di gravidanze indesiderate nelle donne che usavano la pillola e avevano assunto uno o più cicli di antibiotici con quella di donne che avevano assunto altri farmaci al posto degli antibiotici.
I medici si sono basati sulle Yellow Cards, un sistema di allerta a disposizione dei medici inglesi che serve per segnalare sospetti effetti avversi dei farmaci.
Gli esperti hanno analizzato 74.623 avvertimenti per gli antibiotici e 65.578 per altri tipi di farmaci. Sono state segnalate 6 gravidanze indesiderate negli Yellow Cards per altri tipi di farmaci, equivalenti a 9 casi su 100.000 individui, contro 46 gravidanze indesiderate nei report sugli effetti indesiderati sospetti degli antibiotici, pari a 62 casi su 100.000.
I dati dovrebbero consigliare alle donne che prendono la pillola contraccettiva maggior cautela nell’assunzione di una terapia antibiotica, spiegano gli scienziati.

18/09/2020 16:54:00 Andrea Sperelli

Notizie correlate

Long Covid, le conseguenze sull’intestino

  • I disturbi gastrointestinali permangono a lungo nei soggetti
    (Continua)




Un gel anticoncezionale che paralizza gli spermatozoi

  • Nuovo metodo si rivela efficace in fase di sperimentazione
    (Continua)




AstraZeneca, le donne che prendono la pillola rischiano?

  • Dubbi alimentati dal fatto che la pillola aumenta di per sé il rischio di trombi
    (Continua)




Gli antibiotici riducono l’effetto della pillola

  • I farmaci aumenterebbero il rischio di gravidanze indesiderate
    (Continua)




La pillola anticoncezionale da prendere una volta al mese

  • Allo studio nuova formulazione che scongiuri le dimenticanze
    (Continua)




Essure pericoloso, ritirato il contraccettivo permanente

  • Dopo l’Europa, anche negli Stati Uniti il dispositivo finisce fuori legge
    (Continua)




I contraccettivi ormonali non aumentano il rischio di cancro

  • Studio smentisce il nesso con l’insorgenza del tumore al seno
    (Continua)




Pillola dei 5 giorni dopo, è boom

  • Aumento record delle vendite dopo la liberalizzazione
    (Continua)




Nuovo anticoncezionale? Un'iniezione da fare agli uomini

  • In sperimentazione una tecnica inedita per evitare gravidanze indesiderate
    (Continua)




Levonorgestrel ed estrogeni, meno rischi per il cuore

  • Sono i contraccettivi più sicuri a livello cardiovascolare
    (Continua)




Un anello vaginale protegge le donne dall'Hiv

  • Il dispositivo contiene la dapivirina, antivirale che blocca l'infezione
    (Continua)




Meno gravidanze indesiderate grazie a pillola sottocutanea

  • Fondamentale anche la formazione degli operatori sanitari
    (Continua)




Rischio coaguli per la pillola di terza generazione

  • Pillole a base di drospirenone più pericolose delle altre
    (Continua)




La contraccezione nelle donne con diabete





Il contraccettivo si fa digitale





Più informazione sulla contraccezione





Zyxelle, la pillola per la pillola

  • Un integratore per favorire l’utilizzo in Italia della pillola anticoncezionale
    (Continua)




L'iperico rende meno efficaci gli anticoncezionali

  • Aumentano le possibilità di gravidanza con un'assunzione associata
    (Continua)




Dopo la pillola la seconda gravidanza è più dura

  • Attesa di oltre 18 mesi in media fra una gravidanza e l'altra
    (Continua)