La pillola anti-sbornia

Batteri e amminoacidi per ridimensionare l'effetto dell'alcol

Myrkl ├Ę il nome della nuova pillola anti-sbornia prodotta dall'azienda De Faire Medical. Si tratta di un integratore alimentare che agisce interferendo nel modo in cui l'alcol viene scomposto all'interno dell'organismo.
Nella pillola sono contenuti i batteri Bacillus Coagulans e Bacillus Subtilis e l'amminoacido L-cisteina, che scompongono l'alcol prima che raggiunga il fegato convertendolo in acqua e anidride carbonica.
A produrre l'effetto di ebbrezza tipico dell'alcol sono l'etanolo e l'acido acetico quando il fegato lo scompone in acetaldeide. La pillola ferma il processo a monte, riducendo il lavoro a carico del fegato. Nella composizione della pillola trova posto anche la vitamina B12.
Myrkl va assunto almeno 2 ore prima di bere. La sperimentazione ha mostrato che chi ha assunto 2 pillole e bevuto 2 bicchieri di vino aveva il 70% in meno di alcol nel sangue un'ora dopo.
Gli effetti della sbornia potrebbero non essere del tutto azzerati, specificano gli esperti. Questo perch├ę entrano in gioco anche altri fattori, ad esempio il livello di disidratazione e di zucchero nel sangue, che si abbassa per la presenza dell'alcol.
Un altro possibile limite ├Ę dato dal ridimensionamento dell'effetto di disinibizione e di allegria dovuto all'ubriacatura. Questo potrebbe spingere le persone a consumare ancora pi├╣ alcol per ottenerlo.
In sostanza, il miglior modo per evitare gli effetti dell'eccesso dell'alcol, secondo gli esperti, ├Ę quello di moderarne il consumo.


06/07/2022 17:10:00 Arturo Bandini


Notizie correlate