Il caffè pregiudica il recupero da un pasto abbondante

Il livello di glucosio nel sangue resta alto se si chiude il pranzo con il caffè

Chiudere un pranzo luculliano con una apparentemente innocua tazzina di caffè non è la scelta migliore. Un recente studio dell'Università di Guelph, in Canada, sottolinea infatti il ruolo negativo che svolge la caffeina nel metabolismo degli zuccheri.
Dopo un pasto abbondante e ricco di grassi, come quelli proposti dai fast-food, i livelli di zucchero nel sangue si alzano in maniera evidente, ma la curva glicemica si impenna del doppio quando si aggiunge anche un caffè alla fine, raggiungendo una percentuale simile a quella di persone diabetiche. La ricercatrice Marie-Soleil Beaudoin spiega: “i risultati ci dicono che i grassi saturi interferiscono con la capacità del corpo di eliminare gli zuccheri dal sangue. E, se vengono combinati con il caffè, l'impatto può essere anche peggiore. Lo zucchero nel sangue per lunghi periodi è malsano perché può pretendere un tributo dagli organi".
Si tratta del primo studio a mettere in luce l'effetto combinato di grassi saturi e caffeina sui livelli di glucosio nel sangue. Per testare la loro teoria, i ricercatori hanno somministrato ai volontari un cocktail ricco di grassi, a cui ha fatto seguito sei ore dopo una bevanda zuccherata. Si è così scoperto che l'introduzione di grassi influiva nettamente sulla capacità del nostro organismo di eliminare gli zuccheri in eccesso, il cui livello era del 32 per cento più alto rispetto al normale. Tutto ciò peggiora se si aggiunge il caffè.
I volontari hanno bevuto due tazzine di caffè cinque ore dopo il cocktail di grassi e un'ora prima della bevanda zuccherata. In questo caso, i livelli di zucchero sono aumentati del 65 per cento. Secondo la Beaudoin, “questo dimostra che gli effetti di un pasto ricco di grassi possono durare per ore. I grassi e la caffeina interrompono le comunicazioni tra lo stomaco e il pancreas, che è responsabile della produzione degli ormoni che regolano il metabolismo degli zuccheri. Questo impedisce di abbassare il livello di glucosio nel sangue. Ciò che si mangia a pranzo può avere un impatto su come il corpo reagisce al cibo nel corso della giornata".
Se proprio non potete sfuggire a un pranzo ricco di grassi, perlomeno cercate di evitare il colpo di grazia finale, una tazza di caffè.

04/04/2011 Andrea Piccoli

Notizie correlate

Erbe e spezie per un autunno in salute

  • Combattere tosse e mal di gola con cannella e zenzero
    (Continua)




10 motivi per non saltare la colazione





Covid, gli effetti della quarantena sull’alimentazione

  • Studio sui cambiamenti radicali nella vita delle persone
    (Continua)




Il cibo che protegge il cuore e quello che lo danneggia





I cibi ad alto indice glicemico causano l’obesità

  • Più del numero delle calorie conta la velocità di assorbimento degli zuccheri
    (Continua)




I 7 cibi per rimettersi in forma a settembre

  • Fondamentale anche ricominciare gradualmente l’attività fisica
    (Continua)




Cibi processati e malattia infiammatoria intestinale

  • Cibi processati e malattia infiammatoria intestinale
    (Continua)




L’olio extravergine d’oliva ci fa rimanere giovani





Fonte Essenziale, il benessere delle buone abitudini





Covid, un’alimentazione errata fa rischiare di più

  • La mancanza di macronutrienti fondamentali facilita l’aggravamento
    (Continua)




Idee per il pranzo di Pasqua





Il menù delle feste che protegge pelle e capelli

  • Dall’antipasto al dessert, ecco i cibi che non devono mancare a tavola
    (Continua)




Covid, difficile il contagio toccando un oggetto contaminato

  • Le probabilità sono basse ma è bene comunque lavarsi le mani
    (Continua)




Gli alimenti industriali fanno invecchiare

  • Nesso fra consumo di cibi processati e invecchiamento biologico
    (Continua)




Cambiare stile di vita dopo il lockdown

  • I consigli degli esperti per migliorare le difese immunitarie e ridurre i rischi
    (Continua)




Mangiare sano per rafforzare il sistema immunitario

  • Come ottimizzare e implementare la capacità difensiva dell’organismo
    (Continua)




Arance e mandarini contro l'obesità





La colazione giusta per rimettersi in forma





Come scegliere il panettone giusto