Colesterolo alto: come combatterlo e prevenirlo

Approcci alimentari e farmacologici

Il colesterolo è un elemento essenziale del nostro organismo, svolgendo un ruolo chiave nella formazione delle membrane cellulari, nella sintesi di vitamina D e di alcuni ormoni. Tuttavia, livelli elevati di colesterolo possono portare a problemi di salute, in particolare malattie cardiovascolari. Pertanto, è fondamentale monitorare i livelli di colesterolo e conoscere le strategie per mantenerli sotto controllo. Se nonostante queste misure preventive i livelli di colesterolo rimangono alti, potrebbe essere necessario un trattamento farmacologico. Ci sono diversi tipi di farmaci che possono aiutare a ridurre i livelli di colesterolo, ad esempio, è possibile utilizzare armolipid plus in compresse per combattere il colesterolo alto e migliorare il proprio stato di salute generale.

Tra i farmaci che il medico può consigliare ci sono anche statine, resine sequestranti i sali biliari, niacina, fibrati, e inibitori dell'assorbimento del colesterolo.

Per gestire efficacemente i livelli di colesterolo, si possono adottare diversi rimedi e strategie, inclusi cambiamenti nello stile di vita, nella dieta, oltre all'assunzione di farmaci specifici. Nel dettaglio è possibile prevenire il colesterolo alto attraverso:

1. Alimentazione sana: seguire una dieta equilibrata è fondamentale. Questo significa includere una varietà di frutta e verdura, cereali integrali, proteine magre (come pollame, pesce, legumi) e grassi sani (come olio d'oliva, noci e semi, avocado). Limitare il consumo di alimenti ad alto contenuto di grassi saturi (come carni rosse, formaggi grassi e cibi trasformati) può aiutare a ridurre il colesterolo LDL.
2. Esercizio fisico: l'attività fisica regolare può aiutare ad aumentare i livelli di colesterolo HDL (buono) e ridurre quelli di colesterolo LDL e trigliceridi.
3. Mantenimento del peso forma: il sovrappeso o l'obesità possono aumentare il colesterolo LDL e ridurre il colesterolo HDL. Perdere peso può contribuire a ridurre questi rischi.
4. Limitare l'alcol: l'abuso di alcol pu√≤ aumentare i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna. √ą consigliato limitare il consumo di alcol.
5. Non fumare: il fumo di sigaretta può abbassare il colesterolo buono, aumentare il colesterolo cattivo e aumentare il rischio di malattie cardiache.
6. Controllo dello stress: alti livelli di stress possono influenzare indirettamente il colesterolo, portando a comportamenti poco salutari che possono aumentare il colesterolo, come un'alimentazione povera e uno stile di vita sedentario.

Ricorda sempre di consultare un medico prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di trattamento o di fare cambiamenti significativi nella dieta o nello stile di vita.



Cause del colesterolo alto

Il colesterolo è un tipo di lipide, o grasso, prodotto dal fegato e ottenuto anche attraverso l'alimentazione, principalmente da fonti animali come uova e carni. Nel corpo, il colesterolo viaggia nel sangue legato a particelle chiamate lipoproteine.

Le due forme principali di lipoproteine sono le lipoproteine a bassa densità (LDL, spesso etichettate come "colesterolo cattivo") e le lipoproteine ad alta densità (HDL, o "colesterolo buono").

Quando i livelli di LDL sono elevati, il colesterolo può accumularsi nelle arterie, formando placche che riducono il flusso sanguigno e aumentano il rischio di problemi cardiovascolari come infarto e ictus.

Il colesterolo alto può essere influenzato da fattori genetici, alimentari e dello stile di vita. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il colesterolo introdotto con la dieta non ha sempre un impatto significativo sui livelli totali di colesterolo nel sangue, poiché il fegato può regolare la sua produzione.

Tuttavia, un'assunzione eccessiva di carboidrati e grassi, un comportamento sedentario, il sovrappeso e l'obesità possono influenzare i livelli di colesterolo. Inoltre, esiste una condizione chiamata ipercolesterolemia familiare, una malattia genetica che impedisce alle cellule di eliminare correttamente il colesterolo, portando a livelli elevati nel sangue.

Prevenzione del colesterolo alto

La prevenzione dell'ipercolesterolemia riguarda principalmente l'adozione di uno stile di vita salutare. Anche se esiste una predisposizione genetica, il comportamento quotidiano è il fattore principale di prevenzione. Questo include seguire una dieta varia ed equilibrata, limitare il consumo di cibi e bevande zuccherate o ricchi di grassi, ridurre l'alcol, e praticare regolarmente attività fisica.

Alimenti consigliati

Una dieta per gestire i livelli di colesterolo e trigliceridi dovrebbe essere salutare, varia ed equilibrata, come la dieta mediterranea.

Questa comprende olio extravergine di oliva, frutta secca, avocado e pesci grassi (ricchi di grassi polinsaturi); legumi, cereali integrali, frutta e verdura (ricchi di fibre); spezie ed erbe aromatiche, come aglio, curcuma, timo, cannella (ricchi di antiossidanti); tè verde (ricco di antiossidanti); e soia e suoi derivati.

Alimenti da limitare

Mentre è importante sapere cosa mangiare, è altrettanto cruciale sapere cosa evitare o limitare. Questi includono alcolici, bevande zuccherate, prodotti confezionati e industriali, carni rosse e formaggi stagionati.

Gli alimenti ricchi di grassi saturi dovrebbero essere evitati, privilegiando invece i grassi vegetali buoni come l'olio extravergine di oliva e la frutta secca. Le uova, seppur nutrienti, dovrebbero essere consumate con moderazione, non superando le 2-4 unità a settimana come consigliato dalle linee guida nazionali.

10/08/2023 Andrea Sperelli


Notizie correlate