Covid, sintomi post-vaccino associati a risposta anticorpale

C'è un nesso diretto con i sintomi sistemici

La presenza di sintomi sistemici dopo l'inoculazione del vaccino anti-Covid è direttamente collegata a una maggiore risposta anticorpale. Lo rivela uno studio pubblicato su Jama Network Open da un team della Columbia University di New York.
«I vaccini BNT162b2 (Pfizer-BioNTech) e mRNA-1273 (Moderna) sono associati a sintomi locali e sistemici; tuttavia, non era noto se i sintomi post-vaccinazione fossero associati alla risposta anticorpale indotta dal vaccino», spiega Emilia Hermann, prima autrice del lavoro.
I ricercatori hanno analizzato l'associazione dei sintomi post-vaccinazione auto-riferiti con la risposta anticorpale anti-Sars-CoV-2 tra i partecipanti al Framingham Heart Study (FHS) che hanno contribuito allo studio Collaborative Cohort of Cohorts for Covid-19 Research (C4R).
I soggetti hanno risposto a domande sulla vaccinazione e sui sintomi associati, fornendo un campione di sangue essiccato per testare gli anticorpi anti-Sars-CoV-2. I volontari avevano ricevuto due dosi di vaccino mRna almeno 2 settimane prima della raccolta dei campioni di sangue. In totale, 928 soggetti hanno completato il questionario e la raccolta di sangue.
Dopo una delle due dosi di vaccino, 446 partecipanti (48%) hanno riportato sintomi sistemici, 109 (12%) hanno riportato solo sintomi locali e 373 (40%) non hanno riportato sintomi. Nell'analisi bivariata, i sintomi erano associati all'età più giovane, al sesso femminile, a una precedente infezione e al vaccino mRNA-1273. La reattività anticorpale è stata osservata in 365 partecipanti asintomatici (98%), 108 partecipanti (99%) con solo sintomi locali e 444 partecipanti (99%) con sintomi sistemici. I sintomi sistemici erano associati a una maggiore risposta anticorpale.
Non è stata osservata invece alcuna associazione fra i sintomi post-vaccino e l'etnia, l'indice di massa corporea o le comorbilità. «Saranno necessarie ulteriori ricerche sui meccanismi biologici alla base dell'eterogeneità nella risposta al vaccino», concludono gli autori.

JAMA Network Open 2022. Doi: 10.1001/jamanetworkopen.2022.37908
Jama Network Open

07/11/2022 16:00:00 Arturo Bandini


Notizie correlate