Diagnosticare l'Hiv con una chiavetta Usb

Innovazione hi-tech per la diagnosi dell'infezione

Una diagnosi sempre più rapida e tecnologica. È quello che promette l'innovazione messa in campo dai ricercatori dell'Imperial College di Londra per l'Hiv. Un team di scienziati dell'ateneo inglese, infatti, ha progettato una sorta di chiavetta Usb in grado di diagnosticare la presenza del virus nel sangue.
Al dispositivo serve soltanto una goccia di sangue per individuare eventuali concentrazioni del virus Hiv. La chiavetta è dotata di un chip identico a quello presente sugli smartphone. Il test si completa nel giro di 20 minuti e prevede l'invio dei dati al medico o a una struttura ospedaliera.
I primi test, realizzati su 991 campioni di sangue, hanno offerto un'accuratezza del responso pari al 95 per cento. Allo stato attuale sono necessari almeno 2 giorni prima di poter disporre di un risultato affidabile.
La chiavetta potrebbe essere molto preziosa anche per stabilire la dose giusta per i farmaci, da quantificare in rapporto al livello di virus nel sangue. In alcuni casi, infatti, le terapie antiretrovirali riescono a cancellare la presenza dell'infezione, ma a costo di spese eccessive e tempi troppo lunghi.
Il dispositivo potrà essere impiegato, con le opportune modifiche, anche per la diagnosi dell'epatite virale, della sepsi batterica o fungina, e di altri tipi di infezione.

14/11/2016 09:34:20 Andrea Piccoli

Notizie correlate

La salute è sempre più social





Organi con stampa 3D per terapie personalizzate

  • Al via sperimentazione per la creazione di organi modello
    (Continua)




Nuova tecnologia per rivoluzionare la diagnostica





Un’app per il Deficit di Glut1





Un avatar cura schizofrenia e depressione

  • Alter ego virtuale come cardine di terapie innovative
    (Continua)




Il futuro della diagnosi è tascabile





L’ecografia è sempre più smart

  • In sperimentazione dispositivo che trasforma lo smartphone in ecografo
    (Continua)




Anche i muscoli sono stampati in 3D

  • Team americano realizza i muscoli per i robot del futuro
    (Continua)




Un’app che valuta l’impatto della glicemia





Lo smartphone ci dirà se siamo fertili

  • Un team americano realizza un test per una diagnosi tecnologica
    (Continua)




AtomNet, l'intelligenza artificiale crea farmaci

  • Nuovi medicinali messi a punto da reti neurali convoluzionali
    (Continua)




E-Health, tra bufale e verità

  • Il primo decalogo che aiuta cittadini a difendersi dalle insidie della rete
    (Continua)




Lo smartphone ci dice come sta il cuore

  • Monitoraggio continuo delle informazioni sulla salute cardiaca
    (Continua)




L'ibernazione compie 50 anni

  • Migliaia di persone in attesa di accedere al servizio
    (Continua)




Diagnosticare l'Hiv con una chiavetta Usb





Sito web dell'anno, Italiasalute è candidato





Malattie del cuore, un'app per l'uso corretto dell'aspirina

  • La tecnologia può aiutare a capire chi beneficia maggiormente del farmaco
    (Continua)




Nasce l'era della cybertherapy

  • È italiana la prima struttura al mondo a dotarsi della tecnologia “Cave”
    (Continua)




Nuovo robot per interventi al cervello

  • Sonda robotica di nuova generazione per operazioni delicate
    (Continua)