Zyxelle, la pillola per la pillola

Un integratore per favorire l’utilizzo in Italia della pillola anticoncezionale

La contraccezione ormonale, una sconosciuta nel nostro paese. L’Italia si trova infatti agli ultimi posti tra i paesi europei nell’utilizzo di questo metodo anticoncezionale. A determinare questa tendenza sarebbero soprattutto i timori delle donne italiane di incorrere negli effetti collaterali minori provocati dalla pillola. Le maggiori preoccupazioni (soprattutto in soggetti che non hanno mai assunto la pillola, non ne conoscono le caratteristiche oppure ne hanno fatto un utilizzo scorretto) sono rappresentate dall’eventuale modificazione della propria immagine corporea a causa di ritenzione idrica, incremento ponderale, cellulite, tensione mammaria e addominale (ben il 75%), effetti molto diffusi tra le donne che fanno uso della contraccezione ormonale. Minore, ma comunque con una certa incidenza nell’utilizzo della pillola, è poi la paura di andare incontro a cefalea e alterazioni dell’umore mentre in alcuni casi c’è anche il timore, infondato, che la pillola anticoncezionale possa causare patologie maggiori come formazioni neoplastiche.
Ma non solo. Se in concomitanza all’assunzione della pillola anticoncezionale si segue un’alimentazione poco corretta, costituita soprattutto da lieviti e basso consumo di frutta e verdura (cosa che accade soprattutto fra gli strati più poveri della popolazione), il rischio maggiore è di andare incontro al malassorbimento di importanti nutrienti, soprattutto vitamine e minerali, a cui fanno seguito complicanze sullo stato di salute della donna.
Una carenza di magnesio e di vitamina B2 può ad esempio essere all’origine di cefalee e abbassamento del tono dell’umore mentre l’acido folico, la vitamina B12 e la vitamina B6 sono essenziali nella prevenzione dell’anemia, del rischio cardiovascolare e di complicazioni gravi nelle gravidanze future. Altrettanto importanti, soprattutto per evitare lo stress ossidativo, sono poi lo zinco, la vitamina C e la vitamina E.
Per ovviare ai rischi di malassorbimento di nutrienti e per attenuare sintomi fastidiosi come gonfiore, ritenzione idrica e combattere l’aumento ponderale, è stata ideata Zyxelle, una “pillola per la pillola” che presenta una formulazione completa di vitamine e minerali il cui assorbimento e metabolismo risultano spesso alterati dall’assunzione della pillola contraccettiva.
Questo nuovo prodotto, da associare alla contraccezione ormonale come un normale integratore, aiuta a prevenire le deficienze di acido folico indotte dalla pillola, consentendo anche di ridurre il rischio di malformazioni fetali nel caso di interruzione della contraccezione per cercare una gravidanza.
Zyxelle permette inoltre di ripristinare livelli adeguati di Vitamina B12 e Vitamina B6, contiene importanti nutrienti come Vitamina C e Vitamina E e Selenio, spesso mal assorbiti a causa della contraccezione ormonale, mentre grazie alla presenza anche di Zinco e Magnesio permette di prevenire altre alterazioni indotte dalla carenza di questi minerali, come osteoporosi, ansia e cardiopatie.
Di fondamentale importanza è infine la presenza della Centella Asiatica, sostanza che migliora il flusso sanguigno e che rende la pillola Zyxelle rimedio ideale nel combattere cellulite e ritenzione idrica causate dalla contraccezione ormonale.

27/03/2014 14:14:29 Tiziana Loprete

Notizie correlate

Long Covid, le conseguenze sull’intestino

  • I disturbi gastrointestinali permangono a lungo nei soggetti
    (Continua)




Un gel anticoncezionale che paralizza gli spermatozoi

  • Nuovo metodo si rivela efficace in fase di sperimentazione
    (Continua)




AstraZeneca, le donne che prendono la pillola rischiano?

  • Dubbi alimentati dal fatto che la pillola aumenta di per sé il rischio di trombi
    (Continua)




Gli antibiotici riducono l’effetto della pillola

  • I farmaci aumenterebbero il rischio di gravidanze indesiderate
    (Continua)




La pillola anticoncezionale da prendere una volta al mese

  • Allo studio nuova formulazione che scongiuri le dimenticanze
    (Continua)




Essure pericoloso, ritirato il contraccettivo permanente

  • Dopo l’Europa, anche negli Stati Uniti il dispositivo finisce fuori legge
    (Continua)




I contraccettivi ormonali non aumentano il rischio di cancro

  • Studio smentisce il nesso con l’insorgenza del tumore al seno
    (Continua)




Pillola dei 5 giorni dopo, è boom

  • Aumento record delle vendite dopo la liberalizzazione
    (Continua)




Nuovo anticoncezionale? Un'iniezione da fare agli uomini

  • In sperimentazione una tecnica inedita per evitare gravidanze indesiderate
    (Continua)




Levonorgestrel ed estrogeni, meno rischi per il cuore

  • Sono i contraccettivi più sicuri a livello cardiovascolare
    (Continua)




Un anello vaginale protegge le donne dall'Hiv

  • Il dispositivo contiene la dapivirina, antivirale che blocca l'infezione
    (Continua)




Meno gravidanze indesiderate grazie a pillola sottocutanea

  • Fondamentale anche la formazione degli operatori sanitari
    (Continua)




Rischio coaguli per la pillola di terza generazione

  • Pillole a base di drospirenone più pericolose delle altre
    (Continua)




La contraccezione nelle donne con diabete





Il contraccettivo si fa digitale





Più informazione sulla contraccezione





Zyxelle, la pillola per la pillola

  • Un integratore per favorire l’utilizzo in Italia della pillola anticoncezionale
    (Continua)




L'iperico rende meno efficaci gli anticoncezionali

  • Aumentano le possibilità di gravidanza con un'assunzione associata
    (Continua)




Dopo la pillola la seconda gravidanza è più dura

  • Attesa di oltre 18 mesi in media fra una gravidanza e l'altra
    (Continua)