Le acconciature per l'estate

Capelli corti, comodi e facili da gestire

Con la bella stagione bisogna osare e rinnovarsi. Come? Attraverso tagli corti che diano un nuovo tocco all’immagine, freschi e pratici ma sempre con un occhio rivolto all’eleganza.
Il corto garantisce uno stile originale che se valorizzato ridona l’appeal perso e fa ritrovare sensualità.
Pixie è un taglio corto, molto scalato che si ispira ai personaggi dei cartoon: «Per trasformarsi in una fatina ribelle il taglio giusto è quello corto e irregolare», spiega l’hair stylist Christian Colombo di Milano, «l’acconciatura, però, è adatta a chi ha lineamenti del viso molto regolari e tondeggianti. Per la messa in piega, poi, è sufficiente frizionare i capelli con le mani per ottenere un look movimentato che non conosce la monotonia».
Il Bob, l’iconico caschetto di Valentina Crepax, è di nuovo trendy, nella versione classica o con frangia sfilata e ciocche più lunghe che incorniciano il viso e mettono in risalto gli occhi.
Un corto eccentrico e azzardato che dona un'aria leggera al look e nuove forme al viso. Un taglio pieno ma con punte ricche di vitalità, da portare spettinato e da condire con accessori o giochi di colore particolari. Domina il movimento su ciocche che si fanno sfilatissime e leggere; restano sulla cresta dell’onda le rasature laterali che hanno dettato tendenza durante la scorsa stagione. Le radici, invece, sono ricche di volume e si sollevano con lunghezze ricche di corpo ma anche di leggerezza.
Qualche domanda a Christian: Il capello corto a chi sì e a chi no?
Il capello corto è indicato a coloro che hanno i visi regolari, ciò non toglie che su visi molto accentuati non sia indicato. Per i visi molto accentuati consiglio di portare nelle zone dello zigomo capelli leggermente più lunghi che accarezzano il volto togliendo così la sporgenza dello zigomo. Per chi ha la fronte bassa, sarebbe meglio liberare completamente il viso portando i capelli lateralmente, indietro, anche con frange molto corte francescane.
Biondi o neri?
In generale il capello corto necessita di colori decisi che lo rendano ancora più particolare. Il tutto però dipende, ovviamente, dal colore della carnagione, se il viso è molto chiaro in questo caso il nero lo rende più aggressivo, più deciso. Il biondo invece è l’ideale per chi ha capelli bianchi o chiari e per chi è propenso a truccarsi. Inoltre, molto belli e di tendenza sono i nocciolati e i ramati che si ottengono con sfumature e riflessi.
Lo styling?
Propongo cere luminose oppure opache a seconda del gusto della cliente. Schiume per capelli mossi. Per quanto riguarda i crespi prima del taglio propongo un leggero olio rilassante per togliere il crespo e rendere molto più semplice la gestione del taglio corto.
E la frangia?
Rigorosamente piena e sfilata, da associare magari a un bel caschetto.

06/07/2018 15:00:00 Arturo Bandini

Notizie correlate

Le rosse si mantengono giovani più a lungo

  • Il gene che regola la particolare pigmentazione dona anche maggior longevità
    (Continua)




Scoperto il gene per la ricrescita dei capelli





Capelli, le tendenze per la bella stagione

  • Le nuove proposte per le acconciature primavera-estate
    (Continua)




Covid, a rischio anche i capelli

  • Un terzo dei pazienti subisce una significativa perdita di capelli
    (Continua)




I vostri capelli conciati per le feste!





Un nuovo gene della calvizie





Perché la chemio fa cadere i capelli





Nuova cura contro la calvizie





Chemioterapia, un casco per non perdere i capelli





E se le patatine fritte curassero la calvizie?

  • Studio giapponese segnala l’effetto di una componente chimica
    (Continua)




Capelli, le tendenze del 2019





Il look giusto per Halloween

  • Le acconciature “da paura” per la notte del terrore
    (Continua)




La calvizie si cura con l’uovo

  • Nel tuorlo c’è una sostanza in grado di contrastare l’alopecia
    (Continua)




Le acconciature per l'estate





Capelli bianchi, ecco perché

  • Studio rivela un nesso con il funzionamento del sistema immunitario
    (Continua)




Calvizie sconfitta da un farmaco contro l’osteoporosi

  • Effetto collaterale positivo della molecola WAY-316606
    (Continua)




La calvizie è frenata dall’autofagia

  • Scoperto meccanismo che consente ai capelli di resistere
    (Continua)




Microbioma cutaneo e del cuoio capelluto





Calvizie, dal Prp alla Terapia Cellulare