ARTICOLI TROVATI : 89

Risultati da 1 a 10 DI 89

29/01/2024 10:20:00 Il rischio aumenta con l’assunzione dei farmaci

Inibitori di pompa protonica e demenza
L’utilizzo degli inibitori di pompa protonica è associato a un aumento del rischio di demenza. È la conclusione di uno studio pubblicato su Alzheimer’s & Dementia da un team del Rigshospitalet di Copenaghen coordinato da Nelsan Pourhadi, che commenta: «Gli IPP sopprimono la produzione di acido gastrico e sono utilizzati nel trattamento di patologie come l'ulcera peptica e la malattia da reflusso gastroesofageo, con prescrizioni gradualmente aumentate negli ultimi due decenni, specie sopra i 40 ... (Continua)

15/01/2024 10:00:00 La sua eradicazione potrebbe ridurre l’impatto della malattia

L’Helicobacter pylori aumenta il rischio di Alzheimer
C’è un nesso fra la presenza dell’Helicobacter pylori nello stomaco e le possibilità di insorgenza del morbo di Alzheimer. A segnalarlo è uno studio pubblicato su Alzheimer’s & Dementia da un team dell’Università di Berlino coordinato da Antonios Douros.
L’Helicobacter pylori è un batterio opportunista che vive nello stomaco di un gran numero di adulti, stimabile fra il 30 e il 50% della popolazione. In alcuni casi può attivarsi causando gastrite e ulcera, condizioni che se non trattate ... (Continua)

07/09/2023 11:40:00 Studio analizza il ruolo dell’istamina nella malattia

Farmaci antistaminici e antiulcera per il Long Covid
Una combinazione di vecchi farmaci antistaminici e antiulcera accende la speranza in coloro che soffrono della sindrome del Long Covid, una malattia multisistemica conseguenza dell’infezione da SARS-Cov-2. A dimostrarlo è uno studio multicentrico coordinato dal professor Carmine Gazzaruso - responsabile Centro di Ricerca Clinico (Ce.R.C.A.) dell’Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano (Gruppo San Donato) e professore di Endocrinologia dell’Università Statale di Milano - che indaga il ruolo ... (Continua)

21/04/2023 10:40:00 Fra gli effetti anche disturbi della funzionalità intestinale

I sintomi gastrointestinali del Long Covid
Il Long Covid non colpisce solo polmoni e cervello, anche stomaco e intestino sono sotto attacco. A rivelarlo è uno studio del VA Saint Louis Health Care System pubblicato su Nature Communications.
Lo studio ha valutato l’impatto dell’infezione su un set definito di disturbi gastrointestinali. Sono stati presi in esame pazienti positivi al Covid e sopravvissuti oltre 30 giorni dopo la diagnosi, messi a confronto con controlli sani e con un altro campione di controlli storici.
Del gruppo ... (Continua)

13/04/2023 12:30:00 Un terzo dei pazienti ha bisogno dell’operazione

Rettocolite Ulcerosa: quando serve l’intervento chirurgico
La rettocolite ulcerosa (RCU), o colite ulcerosa, è una malattia infiammatoria cronica intestinale che interessa il rivestimento interno dell’intestino crasso (colon e retto) di cui non è ancora nota la causa scatenante.
Benché il trattamento farmacologico sia utile a contenere la progressione della patologia, quando questa si complica e non risponde più ai medicinali, l’intervento chirurgico diventa indispensabile. In mani esperte, l’asportazione del colon e poi del retto con ricostruzione ... (Continua)

09/03/2023 12:10:00 Molte persone abbandonano la terapia per paura degli effetti collaterali

I farmaci per l’osteoporosi non danneggiano la bocca
I farmaci prescritti per il trattamento dell’osteoporosi non pregiudicherebbero la salute orale.
A dirlo sono le prime Linee guida sull'utilizzo dei farmaci antifratturativi nei pazienti con parodontite messe a punto dalla Società italiana di parodontologia e implantologia (Siidp) e dalla Società italiana di ortopedia e traumatologia (Siot).
In molti casi, i pazienti abbandonano la terapia per paura di possibili effetti collaterali, fra cui i danni alle ossa mascellari.
"L'introduzione ... (Continua)

01/03/2023 11:10:00 Via libera dal Chmp dell'Ema

Morbo di Crohn, efficace upadacitinib
Il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha dato parere positivo per upadacitinib (nome commerciale Rinvoq) di AbbVie per il trattamento (45 mg dose d’induzione – 15 e 30 mg dosi di mantenimento) di pazienti adulti con malattia di Crohn attiva da moderata a severa che hanno avuto una risposta inadeguata, hanno perso la risposta o sono risultati intolleranti alla terapia convenzionale o a un agente biologico.
Il parere positivo del Chmp è ... (Continua)

02/02/2023 12:20:00 Arruolamento del primo paziente dello studio ARISE

Tessuto adiposo per l’osteoartrite del ginocchio
È stato arruolato il primo paziente per lo studio ARISE, che prevede l’utilizzo di tessuto adiposo nella cura dell’osteoartrite del ginocchio.
Lo studio mette a confronto l’utilizzo di tessuto adiposo microframmentato processato dal dispositivo LIPOGEMS versus l’utilizzo di corticosteroidi nei pazienti che soffrono di osteoartrite di ginocchio (OA). Nel giugno 2022 la Food and Drug Administration (FDA) aveva approvato l’avvio dello studio clinico per certificare la validità del trattamento e ... (Continua)

09/12/2022 17:47:00 Quella più pericolosa è il cancro della laringe

Il fumo aumenta il rischio di 56 malattie
Dal diabete al cancro della laringe con altre 54 malattie nel mezzo in ordine crescente di probabilità. È l’elenco delle patologie correlate al consumo di fumo emerso da uno studio pubblicato su The Lancet Public Health da un team dell’Università di Pechino e dell’Accademia cinese delle Scienze Mediche.
Tra le altre malattie citate ci sono l’infarto, l’aneurisma aortico e diversi tipi di tumore, oltre a malattie meno gravi ma che impattano comunque sulla qualità di vita come l’ulcera, la ... (Continua)

29/11/2022 17:50:00 Può essere ridotto con un breve ciclo di antibiotici

Come ridurre il sanguinamento dovuto ad aspirina
Un breve ciclo di antibiotici può ridurre il rischio di sanguinamento delle ulcere nello stomaco dovuto all’uso dell’aspirina a lungo termine. È quanto emerge da un nuovo studio pubblicato su Lancet a opera di ricercatori dell’Università di Nottingham.
«L'aspirina ha molti vantaggi in termini di riduzione del rischio di infarto e ictus nelle persone più predisposte a questi problemi. Inoltre, ci sono prove che l'aspirina sia in grado di rallentare alcuni tipi di cancro. Siamo lieti che i ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale