ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 51 a 60 DI 100

02/02/2024 10:50:00 Per la forma acuta linfoblastica Philadelphia-positiva degli adulti

Nuova cura senza chemio per la leucemia
La leucemia acuta linfoblastica Philadelphia positiva (LAL Ph+) rappresenta il sottogruppo più frequente di questo tipo di tumore del sangue negli adulti, la cui incidenza aumenta progressivamente con l’età. Sopra i 50 anni può infatti interessare un caso su due. Nel passato era considerata la neoplasia ematologica con il decorso più infausto, in quanto poco rispondente alla chemioterapia. L’unica strategia potenzialmente curativa era legata alla possibilità di effettuare un trapianto ... (Continua)

01/02/2024 17:45:00 Lo scopo è di accelerare ricerca e medicina personalizzata

Un modello 3D per il tumore delle vie biliari
È un chip di pochi centimetri di grandezza, che si può tenere tra le dita della mano, ma al suo interno nasconde un modello tridimensionale e altamente fedele di un tumore delle vie biliari, il colangiocarcinoma, completo del suo microambiente tumorale. Questo modello 3D di tumore, specifico per singolo paziente – che si può cioè realizzare a partire da un campione di cellule prelevato dal paziente – è quello che in inglese viene chiamato “organ-on-chip”, una tecnologia possibile grazie ... (Continua)

29/01/2024 12:15:00 Studio pionieristico sul ruolo della proteina SALL4

Un nuovo bersaglio contro il medulloblastoma
Da anni il gruppo guidato da Lucia Di Marcotullio svolge ricerche in campo oncologico nei laboratori della Sapienza di Roma per comprendere i meccanismi molecolari e identificare vie terapeutiche innovative. Di recente il gruppo ha aggiunto un nuovo tassello per chiarire e curare meglio il medulloblastoma, uno dei tumori cerebrali pediatrici più aggressivi.
Lo studio ha permesso di identificare per la prima volta la proteina SALL4 quale importante regolatore della via di segnalazione di ... (Continua)

22/01/2024 12:00:00 Identificata una funzione inedita dell’antigene CD99

Nuova cura per il Sarcoma di Ewing
Un antigene è una molecola che il sistema immunitario riconosce come estranea. In questo caso, l’antigene CD99 viene sollecitato, tramite il riconoscimento da parte di specifici anticorpi, a indurre la morte delle cellule tumorali.
Ciò può avvenire poiché CD99 determina l’attivazione di segnali cosiddetti “eat me” e l’inibizione di opposti segnali, detti “don’t eat me”, sulla superficie delle cellule neoplastiche. A sua volta tutto questo favorisce l'attività di fagocitosi da parte dei ... (Continua)

22/01/2024 10:45:00 In combinazione con chemio e bevacizumab riduce il rischio di morte

Durvalumab per il cancro del fegato
I risultati positivi dello studio di Fase III EMERALD-1 mostrano come durvalumab in combinazione con TACE e bevacizumab abbia prodotto un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente rilevante dell’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla sola TACE nei pazienti con carcinoma epatocellulare (HCC) eleggibile per l’embolizzazione.
Questi risultati sono stati presentati all’American Society of Clinical Oncology Gastrointestinal Cancers Symposium ... (Continua)

22/01/2024 09:24:47 Anche le donne portatrici possono avere figli in sicurezza

Gravidanza possibile anche per chi ha mutazioni BRCA
Diventare madri dopo una diagnosi di cancro al seno dovuto a mutazioni dei geni BRCA: si può ed è sicuro. È quanto emerge da uno studio pubblicato di recente sulla prestigiosa rivista medica JAMA e presentato allo scorso San Antonio Breast Cancer Symposium, il più importante congresso internazionale sul cancro al seno. I risultati hanno dimostrato che donne con mutazioni dei geni BRCA e che hanno avuto un tumore della mammella possono con sicurezza avere gravidanze.
Lo studio, coordinato da ... (Continua)

16/01/2024 12:20:00 5 studi che promettono miglioramenti nelle cure

Le novità sul tumore al seno
Nella consueta riunione annuale del San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS) sono stati presentati i risultati più significativi della ricerca contro il cancro del seno. Sono 5 in particolare gli studi che hanno attirato l’attenzione degli oncologi, tutti ormai in fase 3:

1) Studio NATALEE
Lo studio analizza i risultati ottenuti dal farmaco ribociclib, un inibitore di CDK 4/6, nel trattamento del cancro al seno in fase iniziale, positivo per i recettori degli ormoni e negativo per ... (Continua)

15/01/2024 10:00:00 La sua eradicazione potrebbe ridurre l’impatto della malattia

L’Helicobacter pylori aumenta il rischio di Alzheimer
C’è un nesso fra la presenza dell’Helicobacter pylori nello stomaco e le possibilità di insorgenza del morbo di Alzheimer. A segnalarlo è uno studio pubblicato su Alzheimer’s & Dementia da un team dell’Università di Berlino coordinato da Antonios Douros.
L’Helicobacter pylori è un batterio opportunista che vive nello stomaco di un gran numero di adulti, stimabile fra il 30 e il 50% della popolazione. In alcuni casi può attivarsi causando gastrite e ulcera, condizioni che se non trattate ... (Continua)

12/01/2024 11:10:00 Profilassi diretta contro le recidive

Un vaccino per il cancro del pancreas e del colon
Un vaccino potrebbe aumentare le speranze di vita dei pazienti colpiti da un cancro al pancreas o al colon-retto. Lo spiega uno studio pubblicato su Nature Medicine da un team dell’MD Anderson Cancer Center dell’Università del Texas coordinato da Shubham Pant.
La sperimentazione realizzata su un campione di 25 pazienti con età media di 61 anni mostra che i soggetti sottoposti a rimozione del tumore e che hanno ricevuto 10 dosi del vaccino ELI-002 mirato alle mutazioni KRAS G12D e G12R ... (Continua)

11/01/2024 17:00:00 Sembra in grado di aumentare la risposta immunitaria

Il fruttosio combatte i tumori
Se in passato alcune ricerche avevano puntato il dito contro lo zucchero, reo di creare le condizioni ideali per la proliferazione tumorale, ora un nuovo studio sottolinea gli aspetti positivi legati al consumo di fruttosio, uno zucchero semplice contenuto nella frutta, nel miele e in alcuni alimenti dolci sotto forma di additivo.
Lo studio, condotto da ricercatori dello Shanghai Chest Hospital e dell’Università Jiao Tong di Shanghai, indica che una dieta ricca di fruttosio è in grado di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale