ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 11 a 20 DI 100

13/06/2024 10:23:00 Un trattamento per una malattia più letale dell’infarto

Una terapia per l’insufficienza renale acuta
Sono oltre 300 milioni l’anno gli interventi chirurgici nel mondo, 1 milione eseguito con ausilio di bypass cardiopolmonare. Il corpo e gli organi dei pazienti che affrontano un intervento chirurgico sono sottoposti ad uno stress acuto e diversi studi affermano che a risentire dello stress operatorio sono soprattutto i reni, in quanto si riduce la perfusione renale ed aumenta il rischio di sviluppare insufficienza renale acuta (IRA), che può successivamente evolvere in malattia renale cronica. ... (Continua)

13/06/2024 09:45:00 L’approccio ostacola l’eccessiva produzione di ormoni

Una cura per l’iperplasia surrenalica congenita
L’iperplasia surrenalica congenita (CAH) è una malattia rara dovuta a una mutazione genetica che provoca la carenza dell’enzima 21-idrossilasi e compromette la sintesi del cortisolo, un ormone fondamentale per le normali funzioni fisiologiche. L’organismo tenta inutilmente di compensare tale carenza e come conseguenza innesca una eccessiva produzione di ormoni androgeni surrenalici, scatenando ulteriori complicanze. Attualmente i pazienti vengono trattati con dosi sopra-fisiologiche di ... (Continua)

11/06/2024 12:30:00 La glomerulonefrite può scatenare una malattia renale cronica

Lo streptococco mette a rischio i reni dei bambini
Non solo faringite o tonsillite, lo Streptococcus Pyogenes (SBEA) può determinare nei bambini colpiti anche la glomerulonefrite acuta (APSGN), condizione che può portare allo sviluppo della malattia renale cronica. Per questo, di fronte all’aumento dell’incidenza e invasività delle infezioni streptococciche che si è registrato nell’ultimo anno, i nefrologi italiani lanciano un appello a non sottovalutare i sintomi che potrebbero segnalare la presenza di questa condizione nei bambini
Alcuni ... (Continua)

11/06/2024 10:30:00 Per il tumore Alk-positivo in stadio iniziale

Cancro del polmone, approvato alectinib
La Commissione europea ha approvato alectinib in monoterapia come trattamento adiuvante dopo la resezione del tumore in pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (Nsclc) positivo per la chinasi del linfoma anaplastico (Alk) ad alto rischio di recidiva. Alectinib è un farmaco orale altamente selettivo che agisce sul sistema nervoso centrale. È stato creato da Chugai, società del Gruppo Roche, presso i laboratori di ricerca di Kamakura. La domanda di autorizzazione ... (Continua)

10/06/2024 Miglioramento evidente della sopravvivenza libera da progressione

Cancro del polmone, efficace adagrasib
Buoni i risultati dello studio di Fase 3 KRYSTAL-12 per la valutazione di adagrasib rispetto alla chemioterapia standard di trattamento nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico con mutazione KRASG12C precedentemente trattati con chemioterapia a base di platino, concomitante o sequenziale con la terapia anti-PD-(L)1.
Al follow-up mediano di 9,4 mesi, adagrasib ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e ... (Continua)

07/06/2024 12:45:00 Valutata l’efficacia di donidalorsen

Un farmaco per l’angioedema ereditario
Annunciati i nuovi risultati degli studi di fase 3 OASIS-HAE e OASISplus, condotti da Ionis, che hanno valutato donidalorsen (80 mg) con iniezione sottocutanea somministrata ogni 4 settimane (Q4W) oppure ogni 8 settimane (Q8W), nei pazienti affetti da angioedema ereditario (HAE).
I risultati di OASIS-HAE sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine (NEJM).
Lo studio OASIS-HAE ha dimostrato un tasso di attacchi mensili di angioedema (HAE) inferiore dell’81% con donidalorsen ... (Continua)

07/06/2024 11:20:00 Dopo una riacutizzazione il rischio si impenna

La Bpco aumenta il rischio di eventi cardiovascolari
La riacutizzazione della Bpco, la broncopneumopatia cronica ostruttiva, comporta un aumento del rischio di eventi cardiovascolari pari a 34 volte nei 7 giorni successivi. Il rischio rimane elevato fino a un anno di distanza.
È quanto emerge da uno studio pubblicato sullo European Journal of Internal Medicine da ricercatori italiani su un totale di 216.864 pazienti affetti da Bpco.
"La Bpco - spiega Paola Rogliani, ordinaria di Malattie dell'apparato respiratorio, Università di Roma Tor ... (Continua)

06/06/2024 17:52:00 Utile a capire quali sono i pazienti che rispondono meglio

L’AI prevede l’efficacia dell’immunoterapia per il cancro
Un team di ricerca dei National Institutes of Health ha messo a punto uno strumento di intelligenza artificiale che riesce a prevedere l’eventuale efficacia o meno di una terapia immunologica per la cura del cancro.
Lo studio, pubblicato su Nature Cancer, è stato realizzato da scienziati del National Cancer Institute guidati da Eytan Ruppin e da quelli del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York diretti da Luc Morris.
La Fda ha approvato i primi due biomarcatori predittivi come ... (Continua)

06/06/2024 16:00:00 Sordi dalla nascita a causa di una mutazione

La terapia genica dona l’udito a 5 bambini
Uno studio pubblicato su Nature Medicine ha illustrato i dettagli di una nuova terapia genica in grado di donare a 5 bambini sordi dalla nascita la possibilità di sentire. I bambini sono nati sordi a causa di una mutazione nel gene Otof.
Il risultato è frutto del lavoro di un gruppo di ricercatori dell’Ospedale Mass Eye and Ear di Boston e della Fudan University di Shangai.
I ricercatori coordinati da Zheng-Yi Chen del Mass Eye and Ear e Yilai Shu dell'Ospedale Eye & Ent si sono ... (Continua)

05/06/2024 11:54:00 Dimezza il rischio di morte o di recidiva

Il vaccino contro il melanoma funziona
Sembra funzionare il primo vaccino a mRna personalizzato contro il melanoma. Dai risultati emerge un dimezzamento del rischio di morte o di recidiva della malattia. È quanto si evince da uno studio presentato all’incontro annuale dell’American Society of Clinical Oncology di Chicago.
Il melanoma colpisce ogni anno oltre 150.000 persone in tutto il mondo. Stando ai dati, i pazienti vaccinati dopo la rimozione di un melanoma allo stadio 3 o 4 mostravano un rischio inferiore del 49% di morire o ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale