ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 41 a 50 DI 100

16/10/2023 11:20:00 Determinante nelle risposte metaboliche è il tessuto adiposo

Danno neurologico: la risposta di maschi e femmine
Molte ricerche indicano una maggiore sensibilità e suscettibilità dei soggetti di sesso femminile al dolore cronico, specialmente a quello di origine nervosa (neuropatico), rispetto a quello maschile.
Uno studio condotto congiuntamente dal Consiglio nazionale delle ricerche - Istituto di biochimica e biologia cellulare di Napoli (Cnr-Ibbc) e Istituto dei sistemi complessi di Roma (Cnr-Isc) -, dalla Fondazione Santa Lucia IRCCS di Roma, dal Centro di Studi e Tecnologie Avanzate (CAST) ... (Continua)

29/09/2023 10:00:00 I meccanismi molecolari alla base di questa forma della malattia

Fegato grasso, la variante femminile
Da oltre 30 anni, la scienza cerca di trovare una spiegazione a come la diversità tra sessi influenzi l’applicazione della medicina, la risposta alle terapie e la resilienza alle patologie. La salute, infatti, non è neutra ma può avere diverse declinazioni in base al sesso del paziente.
Le risposte ottenute dalla medicina sono sempre più precise anche grazie all’uso di tecnologie avanzate e delle ultime frontiere dell’ingegneria genetica. Come nel caso del lavoro internazionale, recentemente ... (Continua)

18/09/2023 10:50:00 Ictus ischemico meno probabile grazie ai farmaci

Le statine aiutano a prevenire un secondo ictus
Le persone che hanno subito un ictus emorragico e che assumono statine mostrano un rischio inferiore di successivo ictus ischemico. Lo segnala uno studio pubblicato su Neurology da un team della University of Southern Denmark di Odense e della American Academy of Neurology guidato da David Gaist della University of Southern Denmark, che spiega: «Ricerche precedenti hanno fornito risultati contrastanti sul rischio di ictus nelle persone che assumono statine e hanno già avuto un ictus emorragico, ... (Continua)

18/09/2023 09:44:00 Per una diagnosi più accurata e precoce dei danni al cervello

L’IA scova lesioni cerebrali invisibili
Una nuova importante applicazione dell’Intelligenza Artificiale in ambito medico. Secondo uno studio pubblicato su The Neuroradiology Journal, l’Intelligenza Artificiale sarebbe in grado di individuare anche lesioni cerebrali altrimenti invisibili.
I ricercatori hanno utilizzato programmi di apprendimento automatico per analizzare centinaia di scansioni cerebrali provenienti da 36 atleti che praticavano sport di contatto, mettendoli a confronto con immagini relative ad altri atleti che ... (Continua)

05/09/2023 14:55:00 Identificati microrganismi vantaggiosi che vengono trasmessi da madre a figlio

Il bambino eredita il microbiota materno
È stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications una ricerca dell’Università di Parma volta a comprendere la composizione del microbiota intestinale umano e la sua persistenza lungo le varie fasi della vita.
La pubblicazione ha evidenziato importanti differenze del microbiota intestinale legate al sesso dell’individuo e ha permesso l’identificazione di microrganismi che rimangono nell’intestino femminile fino all’età fertile per venire poi trasmessi dalla madre al bambino ... (Continua)

28/08/2023 10:00:00 Un trattamento per la sindrome di Crigler-Najjar

Terapia genica per una malattia rara del fegato
Uno studio clinico pubblicato sul New England Journal of Medicine conferma la sicurezza e l’efficacia sull’essere umano della nuova terapia genica sperimentale per la cura della sindrome di Crigler-Najjar, una malattia genetica ultra-rara che impedisce all’organismo di eliminare la bilirubina. L’unica terapia risolutiva per tenere sotto controllo questa sostanza, tossica ad alte concentrazioni per l’organismo e causa di danni cerebrali irreversibili, è finora il trapianto di fegato.
Il ... (Continua)

21/07/2023 15:30:00 L’aumento di peso deve essere adeguato

In gravidanza non si mangia per due
Aumentare di peso è normale, non altrettanto l’idea di mangiare per due. È la sintesi di uno studio pubblicato su Jama Network Open da un team dell’Università di Birmingham che si è concentrato sul rapporto fra le donne in gravidanza e l’alimentazione.
Lo studio si è basato sui dati di un centinaio di ricerche pubblicate negli ultimi anni che hanno coinvolto quasi 35.000 donne incinte. Secondo i ricercatori, gli interventi più utili per le donne in attesa in tema alimentare sono assicurati ... (Continua)

21/07/2023 14:30:00 Nuovo studio indaga sull’impatto della condizione

I quadri clinici legati al Long Covid
Il progetto ORCHESTRA, coordinato dall’Università di Verona e finanziato con fondi europei del programma Horizon 2020, pubblica sulla prestigiosa rivista eClinical Medicine i risultati di uno studio di coorte che ha seguito per 12 mesi 1800 pazienti per comprendere le cause e le manifestazioni cliniche della sindrome cosiddetta Long Covid.
Lo studio, utilizzando tecniche di analisi statistica molto avanzate quali l’analisi fattoriale e il machine learning, propone una nuova definizione di ... (Continua)

20/07/2023 Una variante genetica aiuta il sistema immunitario

Covid, il perché degli asintomatici
È una variante genetica la ragione per cui alcune persone sono di fatto immuni a Covid-19. Questi soggetti vengono infettati come gli altri, ma non soffrono la comparsa di alcun sintomo.
Uno studio della University of California di San Francisco pubblicato su Nature ne spiega le ragioni biologiche. "Se hai un esercito in grado di riconoscere il nemico in anticipo, questo è un enorme vantaggio. È come avere soldati preparati per la battaglia e che sanno già cosa cercare", ha affermato la ... (Continua)

19/07/2023 17:40:00 Stesso numero di incidenti per chi beve poca acqua o troppo alcol

Un automobilista disidratato rischia quanto un ubriaco
L'alcol evoca di certo il pericolo quando associato alla guida. Tuttavia, c'è un rischio equivalente e spesso sottovalutato, quello della disidratazione, un rischio concreto soprattutto nelle lunghe giornate afose che stiamo vivendo.
A evidenziarlo è uno studio della Loughborough University pubblicato sul Journal of Physiology and Behavior, secondo cui bere poca acqua causa lo stesso numero di incidenti degli alcolici. Il rischio è soprattutto a carico di quei guidatori che consumano solo 25 ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale