ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 31 a 40 DI 100

09/11/2023 10:21:00 Aumento del rischio nei pazienti con nuova diagnosi

Fibrillazione atriale e deterioramento cognitivo
Uno studio pubblicato su JACC: Advances mostra un aumento di rischio di deterioramento cognitivo pari al 45% nei pazienti con nuova diagnosi di fibrillazione atriale.
«Il nostro lavoro ha dimostrato questo aumento del rischio di deterioramento cognitivo lieve (MCI), e anche che i fattori di rischio cardiovascolare e la multi-comorbilità sembrano associarsi e peggiorare la situazione», spiega Rui Providencia dello University College di Londra, che ha guidato il gruppo di lavoro.
I ... (Continua)

07/11/2023 10:10:00 Il regime alimentare è fra i più sostenibili a livello economico

La dieta mediterranea fa bene soprattutto alle donne
I benefici indotti dalla dieta mediterranea sono tanti e di varia natura. Due studi pubblicati su riviste internazionali che vedono come autori principali il Prof. Antonino De Lorenzo, Direttore del Dipartimento di Biomedicina e prevenzione dell’Università di Roma Tor Vergata e la Prof.ssa Laura Di Renzo, Direttrice della Scuola di Specializzazione in Scienze dell’Alimentazione, presso il Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Roma Tor Vergata, ne hanno analizzato gli ... (Continua)

30/10/2023 10:20:00 Escluso un possibile fattore negativo legato alla loro assunzione

Cancro tiroideo, analoghi del Glp-1 non aumentano il rischio
"Non ci sono evidenze che confermino un legame tra l’assunzione di agonisti del recettore Glp-1 e un aumentato rischio di sviluppare un tumore della tiroide”.
Il Comitato per la valutazione dei rischi nella farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) esclude dalla scena uno dei possibili fattori negativi associati all’assunzione degli antidiabetici di ultima generazione.
Una rassicurazione importante, considerando peraltro che le vendite di questi farmaci, a partire ... (Continua)

17/10/2023 11:40:00 La realtà virtuale immersiva per esaminare e ridurre i pregiudizi razziali

Il razzismo si può curare
Sulla prestigiosa rivista iScience è stata recentemente pubblicata una ricerca innovativa sul ruolo della realtà virtuale nell’analisi del comportamento e del contrasto ai pregiudizi razziali.
Lo studio, condotto dalla ricercatrice dell’Università di Torino Maria Pyasik e coordinato dai Proff. Lorenzo Pia (Università di Torino) e Alice Mado Proverbio (Università di Milano-Bicocca) ha, per la prima volta, integrato la tecnica della Realtà Virtuale Immersiva (RVI) e l’Elettroencefalogramma ... (Continua)

16/10/2023 12:30:00 Lo strumento pone l’accento sull’importanza della dieta mediterranea

Nuovo algoritmo per la prevenzione cardiovascolare
Nell'ambito del Progetto Moli-sani, avviato tra il 2005 e il 2010 e che ha coinvolto 24.325 uomini e donne della regione Molise, è stato creato il Moli-sani Risk Score, uno schema di punteggio numerico che, basandosi su vari fattori di rischio modificabili attraverso interventi di prevenzione, valuta il contributo da essi apportato al rischio che un individuo sviluppi una patologia cardiovascolare. In questo modo è in grado di quantificare la riduzione di rischio potenzialmente ottenibile da ... (Continua)

16/10/2023 11:20:00 Determinante nelle risposte metaboliche è il tessuto adiposo

Danno neurologico: la risposta di maschi e femmine
Molte ricerche indicano una maggiore sensibilità e suscettibilità dei soggetti di sesso femminile al dolore cronico, specialmente a quello di origine nervosa (neuropatico), rispetto a quello maschile.
Uno studio condotto congiuntamente dal Consiglio nazionale delle ricerche - Istituto di biochimica e biologia cellulare di Napoli (Cnr-Ibbc) e Istituto dei sistemi complessi di Roma (Cnr-Isc) -, dalla Fondazione Santa Lucia IRCCS di Roma, dal Centro di Studi e Tecnologie Avanzate (CAST) ... (Continua)

29/09/2023 10:00:00 I meccanismi molecolari alla base di questa forma della malattia

Fegato grasso, la variante femminile
Da oltre 30 anni, la scienza cerca di trovare una spiegazione a come la diversità tra sessi influenzi l’applicazione della medicina, la risposta alle terapie e la resilienza alle patologie. La salute, infatti, non è neutra ma può avere diverse declinazioni in base al sesso del paziente.
Le risposte ottenute dalla medicina sono sempre più precise anche grazie all’uso di tecnologie avanzate e delle ultime frontiere dell’ingegneria genetica. Come nel caso del lavoro internazionale, recentemente ... (Continua)

18/09/2023 10:50:00 Ictus ischemico meno probabile grazie ai farmaci

Le statine aiutano a prevenire un secondo ictus
Le persone che hanno subito un ictus emorragico e che assumono statine mostrano un rischio inferiore di successivo ictus ischemico. Lo segnala uno studio pubblicato su Neurology da un team della University of Southern Denmark di Odense e della American Academy of Neurology guidato da David Gaist della University of Southern Denmark, che spiega: «Ricerche precedenti hanno fornito risultati contrastanti sul rischio di ictus nelle persone che assumono statine e hanno già avuto un ictus emorragico, ... (Continua)

18/09/2023 09:44:00 Per una diagnosi più accurata e precoce dei danni al cervello

L’IA scova lesioni cerebrali invisibili
Una nuova importante applicazione dell’Intelligenza Artificiale in ambito medico. Secondo uno studio pubblicato su The Neuroradiology Journal, l’Intelligenza Artificiale sarebbe in grado di individuare anche lesioni cerebrali altrimenti invisibili.
I ricercatori hanno utilizzato programmi di apprendimento automatico per analizzare centinaia di scansioni cerebrali provenienti da 36 atleti che praticavano sport di contatto, mettendoli a confronto con immagini relative ad altri atleti che ... (Continua)

05/09/2023 14:55:00 Identificati microrganismi vantaggiosi che vengono trasmessi da madre a figlio

Il bambino eredita il microbiota materno
È stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications una ricerca dell’Università di Parma volta a comprendere la composizione del microbiota intestinale umano e la sua persistenza lungo le varie fasi della vita.
La pubblicazione ha evidenziato importanti differenze del microbiota intestinale legate al sesso dell’individuo e ha permesso l’identificazione di microrganismi che rimangono nell’intestino femminile fino all’età fertile per venire poi trasmessi dalla madre al bambino ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale