ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 11 a 20 DI 100

02/04/2024 09:35:59 Bisogna parlarne senza tabù per avere una vita sessuale sana

Parlare di sesso fa bene
Quanto è importante, oggi, il benessere sessuale? E che cosa si può fare per aiutare uomini e donne, tanto da single quanto in coppia, a prendersi più cura di loro stessi senza paura o inibizioni?
A queste e altre domande ha cercato di rispondere “Lei&Lui: educare alla salute e all’intimità dall’adolescenza all’età matura”, l’evento promosso da Assosalute – Associazione nazionale farmaci di automedicazione che ha coinvolto due figure di riferimento per il benessere sessuale e affettivo, una ... (Continua)

26/03/2024 12:50:00 Effetto positivo del farmaco per la disfunzione erettile

Alzheimer, il Viagra sembra ridurne il rischio
La somministrazione di Viagra potrebbe essere associata a un rischio più basso di insorgenza del morbo di Alzheimer (AD). A rivelarlo è uno studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease da un team del Cleveland Clinic Genome Center che ha esaminato i dati real world relativi a due database indipendenti, mostrando una riduzione del 30%-54% della prevalenza di AD tra i pazienti che hanno assunto il sildenafil rispetto a quelli che non lo hanno fatto.
I ricercatori guidati da Feixiong ... (Continua)

25/03/2024 10:43:00 In aggiunta alla chemioterapia aumenta la sopravvivenza

Tumore del polmone, efficace osimertinib
I risultati dello studio AstraZeneca di Fase III FLAURA2 hanno dimostrato che osimertinib in combinazione con chemioterapia è in grado di offrire un beneficio clinico coerente con gli outcome post-progressione di malattia nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico che presentano mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico (EGFRm). A un follow up di due anni, si è osservato inoltre un andamento favorevole nel miglioramento ... (Continua)

15/03/2024 10:14:46 Le donne depresse rischiano infarto, ictus e angina

La depressione spezza il cuore
Uno stato depressivo alimenta i problemi cardiovascolari. Chi soffre di depressione mostra infatti un maggior rischio di malattie cardiovascolari come infarto, ictus e angina.
La depressione ha l’effetto di aumentare i livelli di cortisolo nel sangue, il sistema simpatico risulta iperattivo e aumenta il rilascio di catecolamine (noradrenalina e serotonina) che inducono tachicardia e alterazioni della frequenza cardiaca con rischio di aritmie e trombosi.
Tutti effetti più ... (Continua)

07/03/2024 15:30:00 La ricerca apre alla possibilità di diagnosi precoce della malattia

Schizofrenia, scoperte precise alterazioni metaboliche
La schizofrenia è uno dei più gravi disturbi psichiatrici, e molte sono ancora le lacune nelle conoscenze sui meccanismi che ne sono alla base. Una ricerca dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), ha ora identificato specifiche alterazioni metaboliche associate a questa patologia, offrendo nuove prospettive verso la sua comprensione.
La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Schizophrenia, è stata incentrata sull’analisi di una complessa serie di reazioni chimiche, la cosiddetta ... (Continua)

07/03/2024 11:10:00 Scoperta la presenza nelle placche aterosclerotiche

Le microplastiche nel cuore
Perfino nelle placche aterosclerotiche si nascondono le temibili micro e nano-plastiche. Dopo che diverse ricerche ne hanno trovato traccia in vari organi e tessuti dell’organismo - placenta, fegato, polmoni - un nuovo studio dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli pubblicato su The New England Journal of Medicine ne rivela la presenza nei depositi di grasso delle arterie, fornendo prova della loro pericolosità.
Stando ai dati, le placche aterosclerotiche contaminate sarebbero anche ... (Continua)

28/02/2024 14:23:03 Rischio legato a un’infezione lieve

Anche l’insonnia fra le conseguenze del Covid
Uno studio apparso su Frontiers in Public Health mostra che i pazienti con infezione non grave da Covid-19 tendono a soffrire di insonnia in misura maggiore rispetto sia alla popolazione generale sia a chi ha contratto una forma più grave della malattia.
«La maggior parte degli studi finora si è concentrata sul problema dell’insonnia in pazienti ricoverati in ospedale, e mancano lavori che prendano in considerazione chi non è stato trattato in ambito ospedaliero», afferma Huong Hoang ... (Continua)

13/02/2024 10:00:00 Scoprire le malattie in anticipo per intervenire

Un test per predire demenza e infarto
Un vantaggio di 10 anni sulla demenza potrebbe rappresentare una svolta nella lotta alla malattia. Così come scoprire l’insorgenza di un infarto 6 mesi prima. È quanto prefigurano due ricerche pubblicate su riviste del gruppo Nature.
Nella prima, alcuni ricercatori dell’Università Fudan di Shanghai preannunciano l’avvento della proteomica: “La proteomica offre un'opportunità senza precedenti per prevedere lo sviluppo di demenza. Lo abbiamo verificato nei dati di 52.645 adulti senza la ... (Continua)

09/02/2024 12:00:00 Effetto benefico sulla funzione sessuale

Le sostanze psichedeliche aiutano il sesso
Psilocibina e Lsd per migliorare il sesso. A proporlo è un nuovo studio dell’Imperial College di Londra pubblicato su Scientific Reports secondo cui l’assunzione di sostanze psichedeliche avrebbe un effetto positivo sulla funzione sessuale.
Allo studio hanno partecipato circa 250 persone, intervistate sul loro utilizzo di droghe psichedeliche a scopo ricreativo. Dalle risposte sono emersi effetti positivi su molte aree della sfera sessuale, dall’eccitazione all’immagine di sé, all’attrazione ... (Continua)

05/02/2024 12:45:00 Abbassare il finestrino e cantare possono nascondere un disagio

Le abitudini alla guida sono una spia delle apnee notturne
Abbassare il finestrino per prendere aria, mettersi a cantare, bere caffè sono solo tre di diversi espedienti utilizzati per cercare di non addormentarsi alla guida. Se questi piccoli accorgimenti tendono ad accumularsi allora sarebbe meglio farsi visitare per la probabile presenza di un’apnea del sonno.
A dirlo è uno studio pubblicato su ERJ Open Research da un team del St James’s University Hospital di Leeds, che ha preso in esame 119 soggetti colpiti da apnee del sonno e altre 105 persone ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale