ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 91 a 100 DI 100

19/10/2022 11:30:00 Si fonde con le cicatrici favorendo i disturbi del battito cardiaco

Aritmie post-infarto legate al grasso
Dopo un infarto spesso il paziente lamenta la presenza di aritmie, in alcuni casi gravi come la fibrillazione ventricolare. A causarle sono le cicatrici del tessuto miocardico morto per l’ischemia subita. Ma ad alimentarle è anche la presenza di grasso che va a depositarsi sulle lesioni cicatriziali, fondendosi in una formazione che favorisce l’insorgenza di aritmie.
Secondo una ricerca pubblicata su Nature Cardiovascular Research, tracciando i depositi di grasso lungo le linee cicatriziali ... (Continua)

17/10/2022 17:10:00 In serata l’effetto è più protettivo

Ipertensione, il momento migliore per prendere la pillola
Assumere la terapia antipertensiva al mattino o di sera è indifferente? Pare di no, almeno secondo quanto sostiene il trial Hygia Chronotherapy del 2020. Durante la notte si verifica il picco di attività del sistema renina angiotensina-aldosterone, preposto al controllo pressorio.
Al mattino presto, inoltre, c’è un incremento dell’attività alfa-adrenergica con conseguente aumento della pressione, maggiore aggregabilità piastrinica e ridotta attività fibrinolitica. Tutti questi meccanismi ... (Continua)

17/10/2022 11:10:00 Aiuta l’organo a riprendersi dopo un attacco

L’ossitocina ripara il cuore
È noto per essere l’ormone dell’amore, quello associato alle coccole e all’innamoramento. Una nuova ricerca ha invece scoperto la sua efficacia come agente rigenerante del tessuto cardiaco dopo un infarto.
L’infarto causa una necrosi del muscolo cardiaco, e l’ossitocina aiuterebbe il cuore a sostituire i cardiomiociti, le cellule muscolari che comandano le contrazioni cardiache. A scoprirlo è uno studio pubblicato su Frontiers in Cell and Developmental Biology da un team della Michigan State ... (Continua)

12/10/2022 10:10:00 Prevenzione come arma fondamentale per la salute del cuore

Come prevenire le malattie cardiovascolari
Le malattie cardiovascolari sono un gruppo di patologie che colpiscono il cuore e/o i vasi sanguigni (arterie e vene). Si dividono in congenite, se presenti dalla nascita, o acquisite, quando insorgono nel corso della vita. Rappresentano la prima causa di morte, morbosità e invalidità in Italia e nel mondo e costituiscono un importante problema di sanità pubblica per il loro rilevante impatto umano, sociale ed economico. Tra quelle più frequenti rientrano la cardiopatia ischemica, che comprende ... (Continua)

10/10/2022 16:15:00 La scansione di vene e arterie aiuta nella diagnosi

La retina predice le malattie cardiovascolari
Le condizioni della retina possono dare informazioni importanti sulla salute del cuore. A dirlo è un nuovo studio della St. George’s University di Londra pubblicato sul British Journal of Ophthalmology che dimostra come le scansioni retiniche possano – con l’aiuto dell’intelligenza artificiale – predire le malattie cardiovascolari senza il bisogno di esami del sangue o della misurazione della pressione sanguigna.
I ricercatori inglesi hanno sviluppato un algoritmo di intelligenza artificiale ... (Continua)

07/10/2022 10:40:00 Nelle arterie dei pazienti trovata un’endotossina dei batteri intestinali

Molecola intestinale aumenta il rischio di infarto e ictus
Un nuovo capo d’accusa pesa sull’intestino che finisce sul banco degli imputati come ulteriore fattore di rischio cardiovascolare: è il Lipopolisaccaride (LPS), una endotossina della parete dei batteri intestinali, che può raggiungere i vasi arteriosi provocando infiammazione e trombosi.
A rivelarlo una serie di ricerche effettuate da un team della Sapienza, coordinato dal professore emerito Francesco Violi, e pubblicate sulla prestigiosa rivista Nature Reviews-Cardiology. Questi risultati ... (Continua)

06/10/2022 Gli effetti sulle cellule cardiache vanno oltre quelli tipici dell’influenza

Il Covid ci spezza il cuore
Non è vero che Covid-19 è come un’influenza. Non per il cuore, almeno. Uno studio pubblicato su Immunology da un team dell’Università del Queensland rivela i danni ingenti prodotti da Sars-CoV-2 alle cellule cardiache.
I ricercatori guidati da John Fraser e Aruta Kulasinghe hanno analizzato i cuori di persone decedute in seguito a Covid-19, scoprendo che il virus non si limita a produrre scompenso infiammatorio e coagulativo, ma è in grado di generare modificazioni del Dna cellulare, con ... (Continua)

04/10/2022 15:00:00 L’autofagia rende il miocardio più resistente al danno da infarto

Nuovo meccanismo di protezione delle cellule cardiache
Il peptide natriuretico atriale (ANP) è un ormone cardiaco conosciuto per la sua influenza su diverse funzioni dell’apparato cardiovascolare, quali la regolazione della pressione arteriosa e dell’omeostasi idro-salina. Inoltre esercita numerose funzioni protettive a livello cardiaco, inclusa la capacità di limitare i danni causati dall’ischemia. È proprio su questo effetto che si è concentrata una ricerca condotta dall’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), in collaborazione con altre università ... (Continua)

28/09/2022 14:42:28 Anche le donne colpite dal fenomeno

Perché il grasso finisce sulla pancia
Non è vero che solo gli uomini accumulano grasso sull’addome. Anche le donne con gli anni mettono su la cosiddetta “pancetta”, accumulo di adipe dovuto soprattutto a questioni ormonali.
«L’attività delle ovaie normalmente è dedicata a due funzioni principali: produrre ovociti e ormoni, in particolare estrogeni e progesterone», spiega Annamaria Colao, presidente eletto della Società italiana di endocrinologia e neuroendocrinologa dell’Università Federico II di Napoli. «Gli estrogeni hanno ... (Continua)

20/09/2022 11:10:00 Anche l’influenza è un pericolo per molti anziani

Vaccinazione al quadrato per Covid e influenza
Da anni è nota la correlazione tra il picco stagionale dell'influenza e l'aumento di incidenza di una serie di patologie cardiovascolari, in particolare l’infarto, ma anche ictus e ricoveri per scompenso. Ecco perché vaccinarsi contro l’influenza può salvare la vita. E gli studi dimostrano che il vantaggio della protezione contro gli eventi cardiovascolari offerto della vaccinazione antinfluenzale aumenta con l’aumentare dell’età. Per questo è così importante che gli over-65 (e i fragili, cioè ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale