ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 1 a 10 DI 100

24/05/2024 12:00:00 Pubblicati i dati dello studio di fase 3

Bpco, efficace dupilumab
Sono stati presentati, in occasione della sessione conclusiva della Conferenza Internazionale 2024 dell'American Thoracic Society (ATS) e contemporaneamente pubblicati sul New England Journal of Medicine (NEJM), i dati dello studio di fase 3 NOTUS, che ha valutato l'uso sperimentale di dupilumab come trattamento di mantenimento aggiuntivo in adulti con BPCO non controllata in trattamento con terapia inalatoria standard massimale (quasi tutti in triplice terapia) e con evidenza di infiammazione ... (Continua)

23/05/2024 10:50:00 Contribuiscono alla suscettibilità ai disturbi psichiatrici

Le antiche infezioni favoriscono i disturbi mentali
Infezioni vecchie di migliaia di anni possono ancora fare danni, predisponendo alcuni di noi a disturbi psichiatrici come la schizofrenia, il disturbo bipolare e la depressione.
A scoprirlo è uno studio del King’s College di Londra pubblicato su Nature Communications che ha mostrato come l’8% circa del nostro genoma sia composto da sequenze chiamate Retrovirus Endogeni Umani (HERVs), risultato di antiche infezioni virali avvenute centinaia di migliaia di anni fa.
Lo studio dimostra che ... (Continua)

09/05/2024 14:07:43 I trattamenti su misura per uomini e donne alternativi alla blefaroplastica

Un filler per ringiovanire lo sguardo
Un contorno occhi fresco e disteso ha un ruolo centrale nella nostra percezione di bellezza, ma questa area è anche una delle più delicate del volto, dove la pelle è più sottile e dove per primi si manifestano i segni dell’ageing. Cedimento delle palpebre, borse, occhiaie, piccole rughe e quel “solco” sotto gli occhi (chiamato tear trough) che fa sembrare tutto il viso appesantito e stanco sono inestetismi che accomunano uomini e donne, che sempre di più richiedono agli specialisti in medicina ... (Continua)

26/04/2024 09:23:28 Solitudine ed esaurimento per 2 genitori su 3

Essere genitori esaurisce
Uno studio americano offre un quadro desolante della genitorialità, lasciando emergere una vera e propria epidemia di solitudine ed esaurimento psicofisico fra i genitori.
Lo studio, firmato da ricercatori della Ohio State University, afferma che il 66% dei genitori soffre di isolamento, senso di solitudine ed esaurimento psicofisico a causa delle continue richieste legate alla genitorialità. Il 38% dei genitori sente inoltre di non poter contare su nessun aiuto per lo svolgimento dei propri ... (Continua)

22/04/2024 11:45:00 Lavorare fino a tardi aumenta il rischio di depressione

Troppo lavoro deprime
Lavorare troppo da giovani comporta un aumento del rischio di depressione e cattiva salute durante la mezza età. A dirlo è un nuovo studio pubblicato su Plos One da un team della New York University guidato da Wen-Jui Han.
I ricercatori hanno esaminato gli orari di lavoro e i modelli di sonno di 7.000 americani per 30 anni, scoprendo che solo un quarto dei partecipanti lavorava con orari diurni regolari. Sono state intervistate le persone fra i 22 e i 50 anni.
I lavoratori che facevano ... (Continua)

19/04/2024 Effetto superiore rispetto al titolo di studio

Un lavoro stimolante protegge dalla demenza
Uno studio apparso su Neurology e firmato da ricercatori norvegesi e americani mostra che i titoli accademici proteggono solo in parte dal rischio di demenza in tarda età, mentre gli effetti benefici più rilevanti sono associati a un lavoro creativo e stimolante nella fascia d’età fra i 30 e i 65 anni.
Gli scienziati hanno concluso che chi è laureato ma fa un lavoro poco stimolante ha un grado di protezione dalla demenza paragonabile a chi non è laureato ma in compenso fa un lavoro creativo ... (Continua)

17/04/2024 11:45:00 Agire sui fattori di rischio modificabili

Demenza, evitabile quasi un caso su 2
Intervenire sui fattori di rischio modificabili può tradursi in una riduzione del 40% dei casi di demenza. A evidenziarlo sono gli esperti del Women’s Alzheimer’s Movement Prevention Center della Cleveland Clinic diretti da Jessica Caldwell.
I fattori di rischio modificabili sono 12: ipertensione, disturbi dell’udito, fumo di sigaretta, obesità, depressione, inattività fisica, diabete, scarsa istruzione e scarso contatto sociale, a cui si sono recentemente aggiunti il consumo eccessivo di ... (Continua)

12/04/2024 11:45:00 Il numero ideale per evitare ansia e depressione

5 amici per una buona salute mentale
Sembra esistere un numero ideale di amici da frequentare nel corso dell’infanzia. Secondo uno studio della Fudan University in Cina pubblicato su eLife che ha coinvolto 23.500 ragazzi fra i 10 e i 12 anni questo numero equivarrebbe a 5.
Nel periodo fra la tarda infanzia e la prima adolescenza, le amicizie risultano cruciali per i ragazzi perché il cervello si trova in una fase delicata di grande sviluppo e, in caso di isolamento, i ragazzi hanno più possibilità di sviluppare forme di ansia e ... (Continua)

12/04/2024 09:27:15 La solitudine spinge le donne a un’alimentazione squilibrata

Le donne single mangiano male e troppo
Un nuovo studio pubblicato su Jama da un team della UCLA Health di Los Angeles evidenzia i rischi di un’alimentazione non equilibrata per le donne che vivono da sole. In questa categoria di persone, la tendenza va verso il consumo di cibi ad alto contenuto di zuccheri e in generale a un eccesso di alimenti di natura consolatoria.
Gli scienziati hanno intervistato 93 donne riguardo ai sentimenti percepiti di solitudine e di isolamento. In base al punteggio, sono state divise in due gruppi. Le ... (Continua)

08/04/2024 11:10:00 Un’app su prescrizione da utilizzare insieme ai farmaci

Il primo trattamento digitale per la depressione
La depressione si potrà curare anche grazie a un’app, il primo trattamento digitale della malattia approvato dalla Food and Drug Administration.
Si tratta di Rejoyn, sviluppata da Otsuka Pharmaceuticals e Click Therapeutics, un’app per smartphone per soggetti con diagnosi di disturbo depressivo maggiore. L’app propone un programma di 6 settimane che combina un nuovo approccio chiamato terapia cognitivo-emotiva con la classica terapia cognitivo-comportamentale.
"Rappresenta una nuova ed ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale