ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 51 a 60 DI 100

27/09/2021 15:27:39 Come combattere gli sbalzi d’umore dovuti al ritorno a scuola e al lavoro

Autumn Blues, le regole per combattere ansia e stress
Le ore di sole si accorciano, l’estate è oramai un lontano ricordo, gli impegni di studio e lavorativi sono ripresi con alcune incertezze dovute al tentativo di ripresa in presenza per la maggior parte delle attività sociali.
Tutto ciò favorisce sensazioni di tristezza e malinconia, stanchezza, spossatezza e sbalzi di umore, i tipici stati d’animo che caratterizzano il passaggio dall’estate all’autunno, conosciuto anche con l’acronimo di SAD (Seasonal Affective Disorder). Per gli italiani, ... (Continua)

09/09/2021 11:20:00 Tanti i soggetti a rischio che ritardano la vaccinazione

Covid, l’immunità naturale acquisita non basta
A volte non basta aver superato una prima infezione da Covid. È il caso di Barbara Bertelli, donna di Viareggio che aveva avuto il Covid nell’ottobre del 2020. La donna aveva in programma di vaccinarsi (un’unica dose, come previsto dai protocolli) il 5 settembre, ma non ha fatto in tempo. Si è infettata di nuovo ad agosto, ammalandosi gravemente. Nonostante la negativizzazione, il suo organismo non ha retto allo stress della doppia malattia ravvicinata e ha ceduto.
La stessa cosa è capitata ... (Continua)

13/07/2021 14:40:00 Fondamentali per combattere la malattia negli immunodepressi

Covid, anticorpi monoclonali per i trapiantati
C’è una parte della popolazione che più di altre ha bisogno degli anticorpi monoclonali per contrastare l’eventuale infezione da Covid. Si tratta dei pazienti trapiantati, che hanno meno probabilità di altri di sviluppare una propria immunità grazie al vaccino.
Lo conferma uno studio della Mayo Clinic pubblicato su Open Forum Infectious Diseases da Raymund Razonable, che spiega: «La terapia con anticorpi monoclonali è veramente importante per la popolazione trapiantata poiché questa ha meno ... (Continua)

14/06/2021 10:30:00 I dati indicano una maggiore resistenza, ma una sostanziale tenuta dei vaccini

Covid, la variante Delta può sfuggire ai vaccini?
Era prevedibile che Sars-CoV-2 avrebbe reagito agli effetti della campagna vaccinale presentando una versione di sé leggermente diversa e più pericolosa. Il virus muta per tentare di sopravvivere e la sua ultima evoluzione ha preso il nome di Delta, il nome scelto dall’Oms per eliminare la presunta origine geografica, in questo caso indiana.
La variante Delta B.1.617.2 – per la precisione una delle tre sottovarianti indiane – è presente anche nel nostro paese, probabilmente sottostimata dato ... (Continua)

05/05/2021 14:57:07 La mancanza di interazione faciliterà le altre infezioni

La pandemia potrebbe rendere i bambini più deboli
Più protetti grazie a lockdown e mascherine, ma probabilmente in futuro più suscettibili alle infezioni. È quanto suggeriscono i dati di uno studio del Perth Children’s Hospital che ha analizzato i casi di infezioni da virus respiratorio sinciziale (RSV) in Australia nel 2020.
I dati mostrano un abbattimento delle infezioni pari al 98% in meno durante i mesi invernali, quelli interessati dal primo lockdown che ha in sostanza riguardato il mondo intero. Tuttavia, a partire dalla primavera e ... (Continua)

28/10/2020 Perché siamo più suscettibili alle infezioni

Coronavirus, l’inverno è un alleato
D’inverno, si sa, è più facile contrarre un’infezione e ammalarsi, e ciò vale anche per il nuovo coronavirus, ma per quale motivo?
Un recente studio apparso su Nature ci ricorda che Sars-CoV-2 non pare influenzato dalla stagionalità come altri virus respiratori e ci si possa quindi ammalare anche d’estate. Tuttavia, perché – al netto degli effetti del lockdown - nei mesi passati si è vista una riduzione consistente dei casi di coronavirus in tutta Europa e negli Stati Uniti, prima di salire ... (Continua)

15/07/2020 Il segreto per combattere borse, occhiaie e zampe di gallina

Come mantenere giovani gli occhi
“A me gli occhi”, dicevano una volta maghi e prestigiatori, soprattutto per distogliere l’attenzione degli spettatori dal trucco, che sarebbe stato evidente. In epoca di mascherine però, gli occhi sono l’unica parte del viso che resta scoperta, l’unica zona sulla quale si sofferma lo sguardo.
Ma l’area degli occhi è anche quella più delicata, «quella che per prima registra il passare del tempo, non corretti stili di vita e che il sole tende a marcare maggiormente», osserva Patrizia ... (Continua)

13/07/2020 Studio delinea un quadro inquietante per il futuro dell’emergenza sanitaria

Coronavirus, l’ipotesi degli anticorpi boomerang
Non basta ammalarsi e guarire per togliersi di dosso la preoccupazione del nuovo coronavirus. Uno studio italiano pubblicato su BMJ Global Health avanza un’ipotesi a dir poco inquietante: l’immunità acquisita non solo non sarebbe protettiva verso una nuova infezione, ma potrebbe addirittura essere controproducente favorendo re-infezioni con sintomi più gravi.
La ricerca, realizzata in collaborazione fra gli scienziati dell’Ircss Burlo Garofolo di Trieste e della London School of Hygiene & ... (Continua)

19/06/2020 15:10:41 Studio sulle acque reflue svela la presenza precoce del virus

Coronavirus nel nord Italia già a dicembre
Nelle acque di scarico di Milano e Torino c’erano già tracce del virus SARS-CoV-2 a dicembre 2019. Lo ha scoperto uno studio in via di pubblicazione dell’Istituto Superiore di Sanità realizzato attraverso l’analisi di acque di scarico raccolte in tempi antecedenti al manifestarsi della COVID-19 in Italia. I campioni prelevati nei depuratori di centri urbani del nord Italia sono stati utilizzati come ‘spia’ della circolazione del virus nella popolazione.
“Dal 2007 con il mio gruppo portiamo ... (Continua)

10/01/2020 Le caratteristiche dell'infezione che ha colpito Justin Bieber
Cos'è la malattia di Lyme
La malattia di Lyme balza agli onori della cronaca per le sue vittime eccellenti.
L'ultima in ordine di tempo è il cantante Justin Bieber, che da un paio d'anni soffre dei sintomi dovuti all'infezione.
Ma cos'è esattamente la malattia di Lyme? Il suo nome deriva da un paesino del Connecticut chiamato Old Lyme, nel quale, nel 1975, si verificarono diversi casi di infezione. Di solito, l'infezione è più probabile in estate e all'inizio dell'autunno, quando aumenta il numero delle zecche ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale