ARTICOLI TROVATI : 50

Risultati da 21 a 30 DI 50

30/09/2022 15:35:00 È possibile rendere invisibili le cellule staminali pluripotenti indotte

Le staminali per il diabete di tipo 1
I ricercatori del San Raffaele, coordinati dal professor Lorenzo Piemonti, direttore dell’Istituto di Ricerca sul Diabete (DRI) del San Raffaele, hanno dimostrato come sia possibile rendere invisibili al sistema immunitario le cellule staminali pluripotenti indotte (iPSC) e le cellule insulino secernenti (cellule β) da esse derivate, attraverso tecniche di ingegneria genetica.
Un importante passo in avanti nel campo della medicina rigenerativa e dell’utilizzo delle iPSC per la cura del ... (Continua)

26/05/2022 16:20:00 Basato sulla tecnologia mRna

Staminali, nuovo protocollo evita la chemioterapia
In uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Cell, un gruppo di ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica (SR-Tiget), guidati da Luigi Naldini, ha mostrato come abbattere una delle più importanti barriere che limitano l’applicazione del trapianto di cellule staminali in terapia genica, ovvero la necessità di somministrare farmaci chemioterapici prima di infondere le cellule corrette nei pazienti.
Nello studio, realizzato con il finanziamento di Fondazione ... (Continua)

24/05/2022 09:10:00 Progettata una nuova linea di pomodoro per il deficit del nutriente

Il superpomodoro contrasta la carenza di vitamina D
Secondo alcune stime, circa il 40% della popolazione europea, il 26% di quella americana e il 20% di quella orientale sarebbe a rischio di carenza di vitamina D. Da una ricerca dell’Istituto di scienze delle produzioni alimentari del Consiglio nazionale delle ricerche di Lecce (Cnr-Ispa), in collaborazione con Cathie Martin del John Innes Centre (Norwich, UK) viene proposta una nuova soluzione alimentare proprio con lo scopo di ridurre tale rischio: una nuova linea di pomodoro in grado di ... (Continua)

09/03/2022 17:25:00 Quando il sistema immunitario vede virus dove non ci sono

La sindrome di Aicardi-Goutières
Quando incontriamo un virus, c’è una prima linea di difesa che “sente” un potenziale pericolo e si attiva immediatamente per distruggerlo: è la cosiddetta immunità innata, una risposta non specifica ma molto rapida, che consente di stimolare in un secondo momento killer più specifici come anticorpi e linfociti. In questi due anni di pandemia da Covid-19 è stata molto studiata dai ricercatori di tutto il mondo per capire come si comporta di fronte al nuovo coronavirus e se si possa in qualche ... (Continua)

15/02/2022 16:00:00 Attivano i geni responsabili della forma grave

Scoperte le regioni del Dna che causano il neuroblastoma
Un altro traguardo verso la comprensione del neuroblastoma è stato raggiunto al CEINGE-Biotecnologie avanzate di Napoli. Grazie a tecniche avanzatissime di ingegneria genetica, di sequenziamento e di bioinformatica, i ricercatori hanno individuato le regioni regolatrici che indirizzano i geni la cui funzionalità alterata è responsabile della maggiore aggressività di uno dei tumori del sistema nervoso dei bambini.
Gli studiosi, guidati da Mario Capasso e Achille Iolascon, professori di ... (Continua)

10/02/2022 Primo trial clinico dell’innovativa terapia cellulare

Leucemia mieloide acuta, efficaci i linfociti ingegnerizzati
Un nuovo tipo di linfociti ingegnerizzati, capaci di riconoscere in modo altamente specifico le cellule della leucemia mieloide acuta e di restare in circolo più a lungo, pronti a riattivarsi in caso di recidiva.
È questa l’innovativa terapia – che utilizza recettori TCR in grado di riconoscere la proteina tumorale WT1 – messa a punto nei laboratori dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano, sotto la guida di Chiara Bonini, vice direttrice della Divisione di Ricerca in Immunologia Trapianti ... (Continua)

13/01/2022 10:00:00 Nuova strategia può correggere il difetto genetico alla base della malattia

Distrofia miotonica, un passo avanti verso la terapia genica
Una strategia capace di correggere il difetto genetico della distrofia miotonica di tipo 1 (DM1) è stata messa a punto in uno studio preclinico, utilizzando cellule derivate dai pazienti e un modello murino che mostra diverse caratteristiche della malattia.
Lo studio, pubblicato sulla rivista internazionale Molecular Therapy Nucleic Acids, è coordinato da Germana Falcone, dell’Istituto di biochimica e biologia cellulare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibbc), e partecipa al ... (Continua)

17/12/2021 11:33:00 Una strategia per correggere il difetto genetico

La terapia genica per la distrofia miotonica
Una strategia capace di correggere il difetto genetico della distrofia miotonica di tipo 1 (DM1) è stata messa a punto in uno studio preclinico, utilizzando cellule derivate dai pazienti e un modello murino che mostra diverse caratteristiche della malattia.
Lo studio, pubblicato sulla rivista internazionale Molecular Therapy Nucleic Acids, è coordinato da Germana Falcone, dell’Istituto di biochimica e biologia cellulare del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibbc), e partecipa al ... (Continua)

02/03/2020 14:40:00 L'effetto dell'editing genetico si protrae per mesi

Cancro, le cellule modificate con Crispr resistono a lungo
In caso di cancro, negli ultimi anni si sono sperimentate tecniche di editing genetico allo scopo di migliorare la risposta immunitaria del paziente. La tecnica Crispr, nello specifico, permette di infondere nel malato cellule immunitarie in grado di resistere e funzionare correttamente per mesi.
Lo dice uno studio pubblicato su Science da un team dell'Abramson Cancer Center e della Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania guidato da Carl June, che spiega: «I nostri dati ... (Continua)

19/02/2020 11:45:00 Trapianto di cromosoma su cellule staminali umane

Corretto il difetto che causa la sindrome di Lesch-Nyhan
Ricercatori dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Irgb) e dell’IRCCS Humanitas hanno ottenuto per la prima volta cellule staminali pluripotenti indotte (iPS) in cui un cromosoma X affetto da una malattia genetica è stato sostituito con un altro sano.
Molte malattie genetiche sono correggibili con tecniche più semplici del trapianto cromosomico, come ad esempio la CRISPR/Cas9, che permette di intervenire sulle porzioni del genoma malato ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale