Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 120

Risultati da 41 a 50 DI 120

08/10/2013 Sentire poco aumenta fino a 5 volte il rischio di demenza

Il misterioso legame fra ipoacusia e demenza
Udito e cervello, sordità e demenza. Il pericolo di decadimento cognitivo è direttamente proporzionale al livello di ipoacusia: può aumentare fino a 5 volte nei casi più gravi di sordità e per ogni peggioramento dell’udito di 10 decibel si registra una crescita del rischio di demenza di circa 3 volte.
Tra ipoacusia e demenza intercorre un legame misterioso e reciproco. Si stima, infatti, che in 1 caso su 3 la demenza - che oggi colpisce 36 milioni di persone nel mondo - possa essere causata ... (Continua)

20/09/2013 Diversi studi hanno dimostrato che andare in bici fa bene alla salute

La bici per tonificarsi e dimagrire divertendosi
Andare in bici ha tante conseguenze positive sulla nostra salute. Aiuta ad esempio a prevenire le malattie cardiovascolari. Secondo la famosa British Medical Association, pedalando mezz'ora al giorno il rischio si riduce del 50%. Abituandosi progressivamente allo sforzo, il cuore batte meno velocemente, i polmoni sono ventilati e i muscoli ossigenati.
La bicicletta migliora anche il metabolismo. Come tutte le attività di resistenza, cioè moderate, regolari e di lunga durata, il ciclismo ... (Continua)

13/09/2013 12:05:38 Tutte le sfaccettature del gesto

Il bacio
Momento “speciale” di contatto fisico tra due persone, il bacio può essere un gesto molto intimo, un atto d’amore che accende i sensi, un segno di amicizia, di fedeltà o di ossequio; nel culto cristiano c’è il bacio di pace dato ad un oggetto sacro, ad esempio, ma c’è anche il bacio di Giuda, un simbolo di tradimento.
Un semplice gesto, baciare, sfiorare con le labbra il corpo di un’altra persona, è in realtà un atto molto ricco di significati e di implicazioni affettive e psicologiche: ... (Continua)

11/07/2013 15:36:13 Ricercatori statunitensi ricreano in laboratorio le strutture dell'organo

Il primo orecchio nato dalle staminali
Per la prima volta un gruppo di ricercatori americani è riuscito a ricreare le strutture dell'orecchio preposte alle funzioni dell'equilibrio e dell'udito. Ad annunciarlo è lo studio pubblicato su Nature da Eri Hashino dell'Indiana University e dai suoi colleghi.
La scoperta potrebbe dare nuove linfa allo sviluppo di cure per la sordità e altre patologie correlate. La tecnica su cui si basa lo studio prevede la trasformazione delle cellule staminali embrionali di topo in cellule specifiche ... (Continua)

12/04/2013 Il nuovo strumento per l'orecchio interno inserito in chirurgia ambulatoriale

Nuovo apparecchio per l'udito da impiantare più facilmente
Le persone che hanno problemi di udito non solo corrono il rischio di scivolare in un isolamento sociale a causa del loro stato ma, cosa più grave, possono anche essere a rischio durante le semplici attività di ogni giorno, come guidare l'automobile o attraversare la strada.
Per questo motivo, gli apparecchi acustici sono essenziali per le persone ultrasessantacinquenni con problemi di udito, che in Europa rappresentano quasi il 50 per cento in questa fascia d'età. Questi dispositivi non ... (Continua)

18/03/2013 Il disturbo legato all'insorgenza della malattia da prioni
Perdita di udito legata al morbo di Creutzfeldt-Jakob
Perdere improvvisamente l'udito può essere il segnale di una patologia più grave in corso, il morbo di Creutzfeldt-Jakob, patologia neurodegenerativa causata dai prioni, come la sua variante rara, il cosiddetto morbo della mucca pazza.
Ad affermare questa possibilità è uno studio dell'ospedale Henry Ford che verrà presto presentato al prossimo congresso dell'American Academy of Neurology. I ricercatori hanno analizzato il caso di un uomo di 67 anni che ha perso l'udito in entrambe le ... (Continua)
22/02/2013 Possibile soluzione per la malformazione a carico dell'orecchio

Orecchie artificiali per bambini affetti da microtia
Un gruppo di bio-ingegneri e di medici della Cornell University di Ithaca, nel New Jersey, ha creato i primi padiglioni auricolari artificiali partendo da una tecnologia in 3D e da cellule staminali che ricostituiscono la cartilagine e conferiscono nuova forma all'orecchio.
La scoperta potrebbe rappresentare la soluzione che la chirurgia ricostruttiva stava cercando per quei bambini affetti dalla nascita da una malformazione nota come microtia.
Con tale termine ci si riferisce a una serie ... (Continua)

21/01/2013 Intervento Foniatrico Integrato nella diagnosi e terapia dell’autismo
La foniatria nell'autismo
La sindrome autistica rappresenta oggi una delle patologie della comunicazione di sempre più frequente riscontro, e tra le più complesse sia da un punto di vista etiologico e patogenetico, che da un punto di vista terapeutico, tanto che mi sentirei portato a parlare di « autismi» piuttosto che di autismo.
Ne deriva che la gestione a livello diagnostico e rimediativo possa trovare difficilmente risposte in una sola disciplina medica o riabilitativa, anche se, allo stesso tempo, un’eccessiva ... (Continua)
16/01/2013 Molecola efficace per l'ipoacusia da rumore

Nuovo farmaco per un tipo di sordità
In sperimentazione c'è un nuovo farmaco che potrebbe aiutare le persone affette da ipoacusia da rumore, un tipo di sordità determinato dall'esposizione continuativa, il più delle volte per motivi professionali, ad alti livelli di decibel.
Un gruppo di ricercatori della Harvard Medical School sta studiando la possibilità di utilizzare un farmaco, denominato al momento LY411575, per ridurre gli effetti della patologia. Per il momento, su modello murino il farmaco sembra essere efficace. In un ... (Continua)

18/09/2012 12:22:44 L'uso dei farmaci mette in pericolo le orecchie delle donne

Antidolorifici, rischio per l'udito
Un abuso di antidolorifici potrebbe mettere a rischio l'udito, in particolare quello femminile. Lo dice una ricerca statunitense della Channing Division of Network Medicine del Brigham and Women’s Hospital pubblicata sull'American Journal of Epidemiology.
I ricercatori hanno analizzato più di 60 mila donne fra i 31 e i 48 anni per un periodo che va dal 1995 al 2009. Più di 10 mila hanno riferito di aver avuto problemi all'udito.
Analizzando e incrociando i dati, gli scienziati hanno messo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale