Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 41

Risultati da 1 a 10 DI 41

14/10/2015 16:46:51 Tutto deriva da un processo di interpretazione del mondo circostante

Come nascono le allucinazioni
A far nascere le allucinazioni sarebbe un meccanismo di interpretazione del mondo circostante basato sulle conoscenze accumulate più che sulle informazioni visive percepite in quel momento.
A sostenerlo è uno studio delle Università di Cambridge e Cardiff pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences. Gli scienziati inglesi hanno mostrato alcune immagini composte da chiazze nere e bianche a soggetti sani e ad altri che manifestavano i primi segni di una psicosi.
A causa ... (Continua)

20/07/2015 14:59:00 Anche una singola dose può essere fatale

Ecstasy, una roulette russa
Come ogni estate, quest’anno particolarmente torrida, i ragazzi vanno in vacanza per godersi il meritato riposo e divertirsi con spensieratezza, lasciandosi dietro tutti i problemi quotidiani. Purtroppo in alcuni casi una piacevole e rilassante serata trascorsa in discoteca può trasformarsi in tragedia.
La compagnia sbagliata, la trasgressione dalla vita quotidiana, la superficialità nella decisione di assumere una pastiglia per “sballarsi”, e spesso la mancanza di informazione portano a ... (Continua)

07/07/2015 16:03:00 Soggetti svegli immersi nel sogno e incapaci di muoversi

Il fenomeno delle paralisi del sonno
C'è un fenomeno davvero inquietante che riguarda un'alta percentuale di persone nel corso della vita. Si tratta delle paralisi del sonno, ovvero una situazione in cui il soggetto si sveglia all'improvviso da un sogno, ma non riesce a muoversi, soffrendo spesso anche di allucinazioni.
Una ricerca realizzata dall'Università di Padova ha rivelato che molte vittime delle paralisi del sonno (chiamate anche paralisi ipnagogiche) sono convinte che il fenomeno sia riconducibile a una dimensione ... (Continua)

07/04/2015 15:17:37 Si possono sentire le voci senza avere disturbi psichiatrici

Le allucinazioni uditive
Non è necessario soffrire di una patologia psichiatrica per “sentire le voci”. Lo dice uno studio pubblicato su The Lancet Psychiatry, che conferma il fatto che le allucinazioni uditive possono manifestarsi anche in persone del tutto sane.
Chi soffre del disturbo può sentire voci che commentano il proprio comportamento e i propri pensieri, ma la percezione può essere disturbata anche in altri modi, attraverso colori, odori e suoni alterati.
Gli psicologi dell'Università di Durham hanno ... (Continua)

12/09/2014 16:06:00 Un deficit può causare un disturbo cerebrale grave

Senza vitamina B1 il cervello soffre
Una carenza di vitamina B1 - detta anche tiamina - può causare danni gravi al cervello. Nello specifico, secondo uno studio del Loyola University Medical Center, il deficit della sostanza può essere alla base di un disturbo cerebrale chiamato encefalopatia di Wernicke, potenzialmente fatale.
I sintomi a carico della vittima sono allucinazioni, confusione, coma, perdita della coordinazione muscolare, problemi alla vista. In casi estremi, la condizione può condurre a danni cerebrali ... (Continua)

03/07/2014 12:25:00 Gli antiepilettici utilizzati possono causare eventi avversi anche gravi

I rischi dei farmaci contro il dolore neuropatico
I pazienti affetti da dolore neuropatico spesso non trovano beneficio nei farmaci oppioidi. Per questo si utilizzano alcuni medicinali che appartengono alla classe degli antiepilettici come gabapentin e pregabalin, i quali tuttavia non sono esenti da rischi.
A studiarne la potenziale pericolosità è un rapporto del servizio di farmacovigilanza francese, secondo cui andrebbe valutata con molta attenzione l'opportunità di servirsi di questi farmaci autorizzati di norma per il trattamento della ... (Continua)

16/06/2014 17:07:06 Effetti migliori sul lungo periodo per la mobilità e la qualità di vita

La levodopa è la migliore opzione per la cura del Parkinson
La levodopa assicura risultati migliori sul lungo periodo nel trattamento del Parkinson, con riferimento sia alla mobilità sia alla qualità di vita. A dirlo è un nuovo studio pubblicato su The Lancet da ricercatori dell'Università di Oxford.
Richard Grey, coordinatore dell'analisi, spiega: «gli studi precedenti includevano pochi pazienti o li seguivano per poco tempo e inoltre andavano a valutare i sintomi motori piuttosto che l'impatto dei farmaci assunti sulla qualità della vita riferita ... (Continua)

13/05/2014 09:45:36 Potenziale applicazione in campo psichiatrico

Il sogno lucido cancella gli incubi
Non sarà più necessario augurare sogni d'oro ai nostri cari e a noi stessi. Un gruppo di ricercatori tedeschi e americani guidato dalla dott.ssa Ursula Voss della Johann Wolfgang Goethe-Universität di Francoforte ha messo a punto un sistema atto a indurre un sogno lucido, ovvero una condizione onirica nella quale si conserva il controllo degli accadimenti che si susseguono.
Questa condizione può essere raggiunta tramite la stimolazione del cuoio capelluto, come spiega il prof. J. Allan ... (Continua)

07/02/2014 11:34:00 L'alta quota potrebbe causare sanguinamenti cerebrali

Due test per allontanare l'edema cerebrale da altitudine
Ora è possibile prevedere il rischio di mal di montagna che alcune persone corrono. Con questa espressione si fa riferimento alla possibilità di insorgenza dell'edema cerebrale da altitudine (Hace), una condizione molto grave che può colpire gli scalatori e in genere chi si trova spesso a quote superiori ai 2300 metri.
Un gruppo di ricerca italo-francese ha messo a punto due semplici test che puntano a scoprire in anticipo chi è più suscettibile al mal di montagna e quindi avrebbe bisogno ... (Continua)

13/12/2013 Approvata l'iniezione per via intramuscolare come terapia di mantenimento
Schizofrenia, nuova formulazione per aripiprazolo
La Commissione Europea ha concesso l’autorizzazione alla commercializzazione della monosomministrazione mensile di aripiprazolo, in formulazione iniettabile per via intramuscolare, come terapia di mantenimento della schizofrenia in pazienti adulti stabilizzati con aripiprazolo orale.
Ad annunciarlo sono le case farmaceutiche che producono il medicinale, Otsuka e Lundbeck.
“Siamo convinti che i pazienti affetti da schizofrenia accoglieranno positivamente la notizia della disponibilità ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale