Fibromialgia più comune in chi ha avuto Covid grave

Prevalenza maggiore rispetto alla popolazione generale

Varie_9134.jpg

Nella maggior parte dei pazienti ospedalizzati per Covid si registra la presenza di almeno un sintomo associato a fibromialgia da 3 mesi a un anno dopo l’infezione. La prevalenza di fibromialgia fra i convalescenti è molto più alta rispetto alla popolazione generale, in particolare le donne.
I risultati emergono da uno studio israeliano pubblicato su Plos One. La fibromialgia si caratterizza per la presenza di dolore muscoloscheletrico cronico accompagnato da sonno, stanchezza, disturbi cognitivi e dell’umore.
I ricercatori hanno analizzato lo sviluppo della fibromialgia post-Covid fra i convalescenti ricoverati in ospedale per Covid, identificando i fattori predisponenti associati.
Allo studio hanno partecipato adulti dimessi dai reparti di malattie infettive dello Sheba Medical Center di Ramat Gan, in Israele, fra il 15 luglio e il 15 novembre 2020. Al momento del ricovero in ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | fibromialgia, Covid, dolore,




Del 17/02/2023 17:33:00

Notizie correlate