(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) in caso di tinnito non è documentata, il suo costo è elevato e si espone il paziente a radiazioni ionizzanti.
3) La tomografia computerizzata dei seni paranasali per i pazienti affetti da rinosinusite cronica non complicata non va ripetuta prima di 90 giorni dalla prima scansione. Si tratta anche in questo caso di una procedura costosa ed espone i pazienti a radiazioni ionizzanti in maniera inutile. Più scansioni entro 90 giorni possono essere utili solo in caso di sinusite complicata oppure se si sospetta una diagnosi alternativa.
4) Nella fase perioperatoria per la tonsillectomia non vanno utilizzati di routine gli antibiotici. I farmaci possono provocare significativi eventi avversi e non offrono benefici dimostrabili.
5) In pazienti con sintomi limitati a una diagnosi di sola rinite allergica, non eseguire di routine l'imaging dei seni nasali. Per la diagnosi, gli elementi fondamentali sono l'anamnesi, l'esame obiettivo e i test allergologici. L'efficacia e l'utilità dell'imaging in questi casi non sono provate.

Fonte: Choosing Wisely
Leggi altre informazioni
21/03/2016 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante