(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) sul “British Journal of Psychiatry”, si è svolta prima intervistando i maestri scolastici di chi era bambino tra il '50 e il '55, poi è proseguita seguendo nell'età adulta i soggetti considerati tristi da piccoli e andando a vedere quale lavoro facessero.
Da quest'ultimo riscontro è emerso che 392 volontari (il 5,5% del campione) avevano sviluppato malattie o disabilità tali che impedivano loro di lavorare, mentre un quarto delle persone inoccupate a causa di problemi di salute erano proprio quei bambini considerati tristi e disinteressati alle lezioni dai loro insegnanti.
Il dato è significativo perchè è addirittura superiore a quello relativo agli individui cagionevoli: questi ultimi, che già a scuola dovevano assentarsi molte volte per malanni vari, non erano più esposti degli altri, da adulti, a sviluppare disabilità o patologie.
Max Henderson, autore principale della ricerca, afferma che seppure non si può dire con certezza assoluta che un'infanzia infelice rovini la salute più in là negli anni, tuttavia risulta un fattore importante nel determinare lo stato di benessere di una persona adulta.
Lo studio, spiega Henderson, è stato stimolato da precedenti indagini scientifiche, le quali avevano fatto sospettare una maggiore suscettibilità all'ansia e alla depressione nelle persone infelici, le quali soffrivano più spesso di questi disturbi psicologici anche per il fatto di non lavorare.
Per Alan Maryon Davis, presidente della UK Faculty of Public Health, dallo studio emerge un significativo dato sociologico, perchè i bimbi infelici e disinteressati a scuola spesso vengono da famiglie in cui i genitori sono disinteressati a loro volta e ci sono problemi economici. Questo porta i piccoli a non fare bene in classe e poi sul lavoro, e dunque a cadere in questo circolo.
Largo dunque al sorriso e alla gioia fin dalla più tenera età: tanto col muso i problemi, di qualsiasi natura, non si risolvono, ma si aggravano soltanto.
Leggi altre informazioni
03/03/2009

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante