(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) la professoressa Sabrina Giglio -, è importante poter disporre di un test altamente affidabile, come il test genetico sul DNA, per la diagnosi sicura di una patologia che richiederà cure per tutta la vita". Ed su questo obiettivo che si è indirizzato l'impegno del Servizio di Nefrologia Pediatrica e della UO di Genetica del Meyer. Ma il progetto non avrebbe potuto avere sviluppo senza il sostegno dell'Associazione A.Ma.R.T.I, che nel 2007 ha deliberato il finanziamento per 3 anni di una borsa di studio per biologo molecolare per le indagini genetiche sull'acidosi tubulare renale distale con o senza sordità neurosensoriale. Accanto agli aspetti di diagnosi e cura, estremamente significativi, grandissima attenzione è rivolta all'interesse scientifico volto alla scoperta delle variabili cliniche e delle relazioni genotipo-fenotipo di una malattia che, nonostante sia nota da oltre 50 anni, soltanto da 9 anni è stata caratterizzata dal punto di vista genetico.
L'acidosi tubulare renale distale è una malattia rara, la cui frequenza non è conosciuta. "Si tratta di un difetto della capacità del rene a eliminare gli acidi che si formano dal metabolismo - spiega la professoressa Ivana Pela, per cui questi si accumulano nel sangue. L'acidità del sangue che in tal modo si sviluppa causa nel bambino piccolo vari disturbi come disappetenza, vomito, scarso accrescimento staturo-ponderale, ritardo di sviluppo psicomotorio. Nei soggetti più grandi frequentemente è presente calcolosi urinaria, infezioni recidivanti, pielonefrite cronica".
Una parte degli individui affetti da acidosi tubulare renale distale soffre anche di sordità neurosensoriale e ha bisogno di protesi acustiche e di interventi riabilitativi. Eccetto che per la sordità, il precoce riconoscimento della malattia e la terapia con bicarbonato di sodio e citrato di potassio, può restituire il benessere e una normale aspettativa di vita. In caso contrario, è possibile l'evoluzione verso l'insufficienza renale cronica per la deposizione di calcio nel rene e le ripetute infezioni delle vie urinarie.
Da qui l'estrema novità e l'importanza per lo studo, il primo in Italia, realizzato dai due team dell'Ospedale Pediatrico fiorentino. I risultati sono significativi: è stato definito l'assetto genetico di oltre 15 bambini affetti da acidosi tubulare distale, italiani, ma anche stranieri e sono state individuate ben cinque mutazioni ma descritte in precedenza. Questo significa, da parte dei ricercatori, potere effettuare correlazioni tra mutazione genetica e quadro clinico presentato dai soggetti colpiti da questa malattia e pertanto mettere in evidenza la relazione esistente tra acidosi tubulare distale dovuta a mutazioni di particolari geni, la presenza di sordità neurosensoriale e una particolare alterazione strutturale dell'orecchio interno.
Ma c'è di più. La ricerca ha dimostrato l'associazione tra l'acidosi tubulare renale distale e il rene a spugna midollare, un'altra rara patologia renale.
Tali risultati sono stati presentati su importanti riviste e congressi nazionali e internazionali, ricevendo buoni apprezzamenti.
"Le prospettive future dello studio sono di ampliare la casistica per aumentare le conoscenze sulle correlazioni clinico-genetiche - concludono le autrici dello studio -, stabilire la frequenza della malattia in Italia, sviluppare la collaborazione con specialisti audiologi per migliorare le conoscenze sulla causa della sordità e verificare la possibilità della sua prevenzione, almeno nei casi in cui è tardiva".
Infine, ma non da ultimo, il progetto più ambizioso è di definire l'esatto funzionamento delle proteine coinvolte in questa malattia direttamente nell'uomo. E individuare le terapie più opportune ed efficaci.
05/01/2009


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Un farmaco per l’anemia in pazienti con malattia renale

  • Un farmaco per l’anemia in pazienti con malattia renale Daprodustat si è rivelato sicuro ed efficace
    (Leggi)


Malattia renale, scheda nefrologica per una diagnosi precoce

  • Malattia renale, scheda nefrologica per una diagnosi precoce Offre ai medici la possibilità di lavorare in sinergia
    (Leggi)


I danni ai reni causati da Covid-19

  • I danni ai reni causati da Covid-19 L’infezione può colpire anche i reni di persone sane
    (Leggi)


I farmaci per il diabete riducono il rischio di dialisi

  • I farmaci per il diabete riducono il rischio di dialisi Gli inibitori di SGLT-2 rallentano gli effetti della malattia renale cronica
    (Leggi)


Insufficienza renale, nuovo punteggio per la qualità di vita

  • Insufficienza renale, nuovo punteggio per la qualità di vita Il punteggio si basa su 7 parametri diversi
    (Leggi)


Una pressione troppo bassa è un rischio per i reni

  • Una pressione troppo bassa è un rischio per i reni Può succedere quando si interviene per un’emorragia intracerebrale
    (Leggi)


Covid, a rischio i reni

  • Covid, a rischio i reni Reni sensibili anche al caldo e all’inquinamento atmosferico
    (Leggi)


Nefropatia diabetica, scoperte nuove cause

  • Nefropatia diabetica, scoperte nuove cause Imputate dei danni ai reni le proteine KRIS
    (Leggi)


Rene policistico, un farmaco per evitare la dialisi

  • Rene policistico, un farmaco per evitare la dialisi Gli effetti di octreotide su pazienti con ridotta funzionalità renale
    (Leggi)


Insufficienza renale, responsabile una mutazione genetica

  • Insufficienza renale, responsabile una mutazione genetica Possibile lo sviluppo di nuove terapie personalizzate
    (Leggi)


Ovariectomia, il rischio è la malattia renale cronica

  • Ovariectomia, il rischio è la malattia renale cronica Nesso fra privazione di estrogeni e danni renali
    (Leggi)


Malattia renale nell’infanzia, effetti a lungo termine

  • Malattia renale nell’infanzia, effetti a lungo termine La funzionalità renale può essere compromessa anche in età adulta
    (Leggi)


Tolvaptan per il rene policistico ADPKD

  • Tolvaptan per il rene policistico ADPKD Gli effetti del farmaco sul tipo più comune di malattia renale policistica
    (Leggi)


Empagliflozin per la malattia renale cronica

  • Empagliflozin per la malattia renale cronica I risultati cardiovascolari e renali del farmaco
    (Leggi)


Malattia renale, chi dorme poco rischia di più

  • Malattia renale, chi dorme poco rischia di più La funzionalità renale peggiora a causa dello scarso riposo
    (Leggi)


Carne rossa e rischio di insufficienza renale

  • Carne rossa e rischio di insufficienza renale Meglio prediligere altre fonti proteiche
    (Leggi)


Rene policistico, ecco le mutazioni responsabili

  • Rene policistico, ecco le mutazioni responsabili Mappate da ricercatori italiani, consentiranno di migliorare la diagnosi
    (Leggi)


Malattia renale cronica, essenziale ridurre il sale

  • Malattia renale cronica, essenziale ridurre il sale Diminuisce così il rischio di eventi cardiovascolari
    (Leggi)


Malattia renale cronica, la dieta con chetoanaloghi

  • Malattia renale cronica, la dieta con chetoanaloghi La dialisi può essere rimandata grazie al regime alimentare
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante