L’esame del sangue che svela l’Alzheimer

Identifica il rischio di sviluppare precocemente la malattia

Epilessia_936.jpg

Un esame del sangue potrebbe aiutare medici e pazienti a individuare in anticipo la possibile insorgenza del morbo di Alzheimer. A segnalarlo è uno studio pubblicato su Cell Metabolism da un team dell’Università della California di San Diego guidato da Sheng Zhong, che spiega: «Da precedenti ricerche era emersa la convinzione che gli integratori contenenti serina, prodotta dal gene PHGDH, potessero contribuire a combattere l'Alzheimer».
I ricercatori hanno infatti scoperto una maggiore espressione di PHGDH nei soggetti affetti da Alzheimer, il che potrebbe portare a un’eccessiva produzione di serina nel tessuto cerebrale.
«Oltre a indicare la possibilità di predire precocemente la malattia, i nostri risultati suggeriscono che l'integrazione alimentare con serina, l'aminoacido prodotto dal gene PHGDH, non sarebbe di alcun beneficio dati i suoi livelli cerebrali già elevati», scrivono ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Alzheimer, sangue, sensore,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1999 volte