Nuova terapia per i tumori con mutazione BRAF600E

Uso combinato di dabrafenib e trametinib

Tumori_9131.jpg

È stata approvata una nuova combinazione per il trattamento dei tumori solidi con mutazione BRAF V600E. Si tratta dell’uso combinato di dabrafenib (Tafinlar) e trametinib (Mekinist) per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici di età pari o superiore a 6 anni.
Le mutazioni BRAF rappresentano un fattore trainante di crescita in oltre 20 tipi di tumori solidi. "Oggi sappiamo - afferma Giuseppe Palmieri, professore ordinario di Oncologia medica all’Università di Sassari - che la variante V600E è responsabile fino al 90% dei tumori con mutazione BRAF".
In questo contesto dabrafenib/trametinib è la prima e unica combinazione di inibitori BRAF/MEK ad essere approvata con indicazione tumore-agnostica ed è l'unica combinazione di inibitori BRAF/MEK approvato per l'uso in pazienti pediatrici.
"Una decisione storica", commenta Palmieri che aggiunge: "nei nostri studi abbiamo sempre ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Braf, dabrafenib, trametinib,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1797 volte