(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) sportiva.
Lo studio ha inoltre dimostrato che, tra le misure preventive utilizzate nei Centri Sportivi, il triage e il divieto di utilizzare spogliatoi e docce sono stati i più efficaci. Precedenti studi hanno dimostrato che il periodo sintomatico è quello con la più alta probabilità di infezione, suggerendo così di evitare di praticare sport con febbre o altri sintomi importanti per prevenire efficacemente la diffusione di SARS-CoV-2.
È stata inoltre esclusa l’ipotesi che il Covid-19 potesse essere diffuso dai giovani atleti (solitamente a basso rischio di malattia grave) ai familiari conviventi più fragili. I risultati suggeriscono che nessun aumento del rischio di infezione da SARS-CoV-2 in famiglia potrebbe essere attribuito alla partecipazione di giovani atleti alle attività sportive. La paura che i giovani atleti potessero essere veicolo di infezione con i famigliari è stato uno dei motivi principali della chiusura delle attività sportive negli scorsi anni. È stata invece osservata una probabilità significativamente più bassa di essere positivi al SARS-CoV-2 per i soggetti che avevano praticato sport in Centri/Società Sportive organizzati rispetto a quelli che non avevano praticano sport. Questo risultato può essere parzialmente spiegato da un miglioramento del sistema immunitario in seguito all’attività sportiva che ha protetto gli atleti sani dall’infezione grave da Covid-19 e a un maggior controllo e monitoraggio degli allenamenti all’interno di queste realtà rispetto ad altri contesti di attività sociali.
La ricerca ha indagato sia i rischi connessi ai contagi da SARS-CoV-2, sia i cambiamenti legati alle misure di contenimento, in particolare la chiusura delle attività sportive, per capire che impatto abbiano avuto sulla vita quotidiana e il benessere psicofisico di bambini e giovani dai 6 ai 25 anni. Lo studio, anche grazie alla partnership con società sportive e associazioni sportive quali UISP Lombardia, CSI, FIN Veneto e FIGC, ha avuto oltre 2000 adesioni da tutta Italia. Se da un lato la chiusura delle attività sportive non è apparsa utile per limitare il diffondersi dei contagi, dall’altro queste chiusure, unite alla pandemia in atto, hanno modificato radicalmente lo stile di vita della popolazione, in particolare dei giovani e delle persone più fragili. Le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ritengono particolarmente importante lo svolgimento di attività fisica per un corretto sviluppo e una migliore salute generale, in particolare nei bambini e ragazzi.
“I dati forniti dallo studio IEO ci aiutano a capire come gestire il mondo dello sport durante le prossime ondate di Covid-19 e anche nell’eventualità di future nuove pandemie – spiega Geraldina Contristano, presidente di UISP Lombardia – Grazie a questo studio sappiamo quali sono i protocolli di prevenzione efficaci e quali invece risultino invece non funzionali. Tra questi ultimi sappiamo esserci il lockdown dello sport”.
“Le evidenze scientifiche riportate dalla ricerca ci permettono di capire come numerose scelte passate siano state inutili per il contenimento del virus – afferma Antonio Iannetta, dirigente di UISP – Il mondo dello sport è stato gravemente colpito in questi anni, ora serve un nuovo passo per valorizzare e sostenere un settore fondamentale per le politiche pubbliche della salute rivolte al benessere dei giovani cittadini italiani”.
“Lo stile di vita, che va dall’attività fisica alle abitudini alimentari, è elemento chiave nella salute delle persone e influenza tutte le patologie croniche, incluse quelle oncologiche, per cui è fondamentale acquisire buone abitudini fin dall’infanzia – afferma Sara Raimondi, epidemiologa allo IEO e primo nome dell’articolo - Il nostro studio ha evidenziato come la chiusura delle attività sportive abbia portato a un aumento del peso corporeo e abbia ridotto la percentuale di bambini e ragazzi che avevano un adeguato livello di attività fisica rispetto alle raccomandazioni dell’OMS".

25/08/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

La nitroglicerina ferma il Covid

  • La nitroglicerina ferma il Covid Il composto svolge un’azione vasodilatatoria
    (Leggi)


Il muco delle mucche contro l’Hiv

  • Il muco delle mucche contro l’Hiv Il gel ricavato dalla sostanza potrebbe essere efficace
    (Leggi)


Un esame del sangue prevede il Long Covid

  • Un esame del sangue prevede il Long Covid Individua i pazienti maggiormente a rischio
    (Leggi)


Test rapidi meno affidabili con Omicron

  • Test rapidi meno affidabili con Omicron Differenza sensibile rispetto ai molecolari
    (Leggi)


Un nuovo virus che viene dai pipistrelli

  • Un nuovo virus che viene dai pipistrelli Scoperto in Russia, potrebbe infettare gli esseri umani
    (Leggi)


Cause genetiche dietro la MIS-C nei bambini

  • Cause genetiche dietro la MIS-C nei bambini Possibile spiegazione per la sindrome infiammatoria post-Covid
    (Leggi)


Approvato il cocktail anti-Covid

  • Approvato il cocktail anti-Covid La combinazione tixagevimab-cilgavimab è disponibile
    (Leggi)


Covid, nuovo farmaco riduce il rischio di infezione

  • Covid, nuovo farmaco riduce il rischio di infezione Lantigen B sembra inibire l’espressione del recettore ACE2
    (Leggi)


Omicron protegge dall’influenza

  • Omicron protegge dall’influenza Le cellule infettate dalla variante sembrano resistenti al virus influenzale
    (Leggi)


Vaccinazione al quadrato per Covid e influenza

  • Vaccinazione al quadrato per Covid e influenza Anche l’influenza è un pericolo per molti anziani
    (Leggi)


Covid, il vantaggio dell’immunità ibrida

  • Covid, il vantaggio dell’immunità ibrida Protezione maggiore per chi si è vaccinato e ha avuto l’infezione
    (Leggi)


Covid, la reazione ai vaccini di uomini e donne

  • Covid, la reazione ai vaccini di uomini e donne Le donne rispondono meglio ma la protezione cala prima
    (Leggi)


I vaccini funzionano anche con le nuove varianti

  • I vaccini funzionano anche con le nuove varianti Le persone vaccinate mostrano un tasso di protezione più alto
    (Leggi)


Il dolore e Covid-19

  • Il dolore e Covid-19 Possibile l’aumento dei pazienti con dolore cronico
    (Leggi)


Una fake news proprio sul portale dei medici

  • Una fake news proprio sul portale dei medici Le mascherine non servirebbero?? Assurdo
    (Leggi)


Un’app svelerà le prossime epidemie

  • Un’app svelerà le prossime epidemie Le nuove tecnologie per prevedere la trasmissione delle infezioni
    (Leggi)


Poco testosterone mette a rischio di Covid grave

  • Poco testosterone mette a rischio di Covid grave Livelli normali svolgono un ruolo protettivo negli uomini
    (Leggi)


Covid, Centaurus è meno pericolosa di Omicron

  • Covid, Centaurus è meno pericolosa di Omicron La nuova variante si mostra anche meno contagiosa
    (Leggi)


L’acido folico aumenta i rischi in caso di Covid

  • L’acido folico aumenta i rischi in caso di Covid Rischio di infezione e di morte più alti in chi ha concentrazioni maggiori
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante