I sintomi di Omicron 4 e 5

Più rare tosse e febbre, più frequente il raffreddore

Varie_8113.jpg

La famosa raffreddorizzazione del virus. Sembra essersi concretizzata quell’evoluzione “dolce” di Sars-CoV-2 prefigurata da alcuni esperti. Sono arrivate le nuove sottovarianti di Omicron, definite 4 e 5, che sembrano ancora più contagiose, ma con un corredo di sintomi apparentemente meno grave.
Anche Omicron 4 e 5 arrivano dal Sudafrica ed entrambe presentano la delezione 69-70, non presente in Omicron 2.
Ne risulta un aumento di contagiosità dell’8% per Omicron 4 e del 12% per Omicron 5 rispetto a Omicron 2. Da marzo, in un mese, i contagi sono passati da mille a 6mila e le subvarianti 4 e 5 dal 5% al 50% dei casi.
Secondo i virologi, queste mutazioni colpiscono meno i polmoni e più le vie respiratorie, ma è necessario mantenere alta l’attenzione: "Ricordano sempre più un semplice raffreddore, ma non lo sono, perché possono lasciare tracce profonde anche sugli altri organi. ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Omicron, sintomi, mutazioni,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2460 volte